Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Proximus potrebbe romperti il ​​telefono quest’estate: ecco l’aggiornamento sulla situazione

Forse lo avrai già notato: sono ormai 3 anni che Proximus sta lavorando su tutta la sua rete per modernizzare le sue installazioni. Anche questo lavoro dovrebbe continuare fino al 2026. Per non ostacolare tutta la sua rete e anche per far fronte all’entità del compito, l’azienda si sta spostando da una regione all’altra, osserva Le Soir.

Quindi, se la tua zona è attualmente in costruzione, dovrai aspettarti degli inconvenienti. Chiamate intermittenti, interruzioni della rete 4G e lentezza nell’invio o nella ricezione dei messaggi diventeranno parte della tua vita quotidiana per un paio di settimane. Secondo il sito web dell’azienda, il periodo di interruzione potrebbe raggiungere i due giorni.

Fibra: il comune di Bruxelles chiede la sospensione della posa di cavi e scatole di comunicazione sulle facciate degli edifici

Proximus ti avviserà prima dell’inizio dei lavori e ti invierà un SMS di promemoria 24 ore prima dell’inizio. Per quanto riguarda i numeri di emergenza, non preoccupatevi, il 112 (non 100 o 101, ndr) continuerà a funzionare correttamente. Niente panico neanche per il lavoro da remoto: anche la connessione internet fissa non ne risentirà. Ciò significa anche che, per chi sa come effettuare chiamate tramite Wi-Fi, i problemi di rete non ti daranno fastidio. Dovrebbero essere previste anche le chiamate telefoniche e televisive, le chiamate fuori area, la navigazione mobile e l’invio di SMS.

Per saperne di più puoi consultare il sito Proximus, all’interno del quale è presente una mappa attraverso la quale potrai conoscere le date dei lavori previsti nella tua zona. Molte parti di Bruxelles saranno interessate da questi disordini quest’estate, soprattutto a Louis-Saint-Lambert, Oakley, Forest, Saint-Gilles, Etterbeek, Schaerbeek, Laeken, Iver e Gunshorn.

READ  La Banca nazionale potrebbe perdere fino a 9 miliardi di euro nei prossimi anni

Lo scopo di questo lavoro è supportare il crescente volume di chiamate e navigazione in Internet, ridurre il consumo energetico e acquistare più articoli locali.