Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Iga Swiatek si regala la terza finale consecutiva al Roland Garros: “Non mi sarei mai aspettata che la gente mi paragonasse a Rafa”

Sebbene gli americani siano induriti sull’argilla, non possono farlo. Giovedì ha perso per la terza volta nelle ultime tre edizioni del torneo Roland Garros, in due set (6-2, 6-4) contro la polacca. Nel quarto game del secondo set la ventenne ha dovuto asciugarsi le lacrime. Le lacrime sono state provocate da un litigio con l’arbitro di presidenza. Coco Gauff, rimasta per molto tempo al servizio dell’avversaria, si è sentita offesa dalla dichiarazione errata del giudice di linea, che è stata poi annullata dal capo arbitro. Dietro questi sospiri si nascondeva una forma di impotenza? No, a dire il vero, non è ancora passato questo momento.

Ma se il nativo di Atlanta ha commesso troppi errori (39 errori non forzati) per sperare nella vittoria, il merito va al numero uno del mondo. Seria per tutta la partita, Swiatek ha registrato la sua 20esima vittoria consecutiva a Porte d’Hauteux e ora punta al suo quarto titolo dopo i titoli del 2020, 2022 e 2023. A questo ritmo, e di fronte a così tanto dominio, la 23enne può solo sognare davvero di battere il record di 14 titoli detenuto dal suo idolo Rafael Nadal.

Alla domanda su questo confronto tra atleti, Swiatek ha risposto: “Vedremo tra quattordici anni, vedremo se sarà così. Non mi aspettavo assolutamente che qualcuno mi paragonasse a Rava. Per me lui è al di sopra di tutti gli altri, è un vero mito. E come dico , vedremo tra qualche anno.”

Roland Garros: Yasmin Paolini raggiunge Iga Swiatek nel finale

Nawras

“Paolini? Questa è la sua migliore stagione!”

Ma non lasciamoci trasportare. C’è ancora una finale da vincere. Sabato giocherà contro la sorpresa Yasmine Paolini. L’azzurra ha sconfitto agevolmente in due set (6-3, 6-1) la 17enne fenomeno russa Mira Andreeva (38enne professionista).

READ  La data dell'inizio dei Mondiali 2022 in Qatar un giorno!

La quindicenne mondiale ha colto l’occasione per raggiungere la sua prima finale del Grande Slam. Poco conosciuta dal grande pubblico, la sua migliore prestazione in un torneo importante è stata… Ottavi di finale degli Australian Open 2024, la giocatrice aveva 28 anni, e questo ha dimostrato il suo titolo al Masters 1000 di febbraio.

“Giochiamo uno contro l’altro da molto tempoSwiatek ha spiegato ulteriormente del suo futuro avversario. Devo prepararmi tatticamente e vedere come si comporterà oggi. Quello che è certo è che questa è la sua migliore stagione. Deve aver cambiato qualcosa nel modo in cui giocava. Vedremo, perché non ho ancora visto le sue partite, quindi non ho molto da dire. “Devo concentrarmi su me stesso, preparare la mia tattica e concentrarmi sulla coerenza tattica”.

La finale femminile del Roland Garros vinta da Iga Swiatek ha mantenuto tutte le sue promesse: “Ho sentito una pressione extra”