Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Xavier Dupont de Ligonnès è vivo? Questa testimonianza potrebbe rovinare le indagini sulla sua scomparsa

Xavier Dupont de Ligonnès è vivo o morto? Dopo 11 anni, un nuovo comandante si è presentato agli investigatori. L’uomo, sospettato di aver ucciso la moglie e quattro figli, è stato rivelato negli Stati Uniti sera mag Questo mercoledì, 13 luglio. La rivelazione di un ex vicino potrebbe innescare un rilancio delle indagini, e ristagna.

Le Soir Mag rileva che il gip incaricato del caso non ha ancora confermato l’esistenza dell’oggetto.

Anteprima in California?

Soprannominata la sua ex proprietaria, moglie di notai “Il dottor.”L’hanno visto in California. I fatti accadono nel 2015, quando fanno visita al figlio Un dipendente di una multinazionale della Silicon Valley a San Francisco, “Stanno passeggiando per il quartiere francese, un’enclave storica nel centro dei francescani”, Rapporti di Evening Mag.

“Catherine, la donna, entra in un negozio di alimentari quando qualcuno la accarezza”. Poi il precedente proprietario si è imbattuto in un uomo in costume Camicia aderente e barba ben rasata“.

Catherine è convinta di aver riconosciuto l’inquilino in cui viveva l’anno scorso “Conosci subito Xavier Dupont de Ligonnès Ha pronunciato il suo nome ad alta voce.. Quest’ultimo sarà quindi I suoi occhi si spalancarono prima di correre indietro..
Questo ragazzo sarebbe scappato se non fosse stato lui? Per Bruno de Stabenrath, amico d’infanzia di Xavier Dupont de Ligonnès, “Devi rimanere logico.” “Se non fosse stato per Xavier, avrebbe semplicemente risposto: “Salve signora“”.

“Ds” non ha chiamato subito la polizia, ma “L’informazione si sarebbe diffusa al di fuori della cerchia familiare circa sei mesi fa”. Secondo Evening Mag. E per Bruno de Stabenrath, la verità è necessariamente ciò che si nasconde dietro questa storia. “Sono persone piuttosto dure. Non avrebbero inventato una storia del genere. Catherine D si è davvero innamorata di Xavier nel 2015.

Tuttavia, sulla tavolozza di questo nuovo elemento si è tracciata un’ombra che potrebbe essere alla base di una delle indagini più seguite del suo decennio: la morte di Catherine D. E suo marito non sarà sufficiente per testimoniare. “Forse lui Suo marito minimizzerà questo casoMentre sua moglie era divorziata Ufficiale”, osserva Bruno de Stabenrath. Per il momento la giustizia non ha confermato questo nuovo elemento.

READ  Guerre en Ucraina : les corps de plus de 1.500 soldati russis dans les morgues de Dnipro

Il puzzle è ancora intatto

A undici anni dalla scoperta dei corpi della moglie e dei quattro figli sepolti sotto il loro balcone, resta irrisolto il mistero dell'”assassinio di Nantes”, considerato uno dei maggiori misteri criminali degli ultimi anni. Aprile 2011. La coppia ei loro figli, di età compresa tra i 13 ei 21 anni, non hanno mostrato segni di vita per diversi giorni quando i pubblici ministeri hanno aperto un’indagine su una inquietante scomparsa.

Poi l’orrore appare davanti agli occhi degli investigatori, che trovano i corpi di Benoit, Anne, Thomas, Arthur e Annes, avvolti in lenzuola e ricoperti di calce, con almeno due proiettili in testa. L’autopsia rivelerà che sono stati vittime “attuazione sistematica”Nelle parole dell’allora procuratore di Nantes, Xavier Ronsen.

È stato a Var che “XDDL” è stato visto l’ultima volta il 15 aprile 2011, allontanandosi dalla Formula 1 a Roquebrune-sur-Argens con uno zaino.

“Sono state dispiegate molte risorse legali e nulla è stato trascurato il più possibile perché è chiaro che ogni centimetro quadrato di terreno non può essere studiato in montagne, grotte e angoli vicini” Dall’hotel, spiega all’AFP, il signor Ronsen.

Da allora, niente. sei libero? È già iniziata una corsa decennale? Queste domande rimangono senza risposta e hanno affascinato la causa al di fuori della Francia.

“Le ipotesi più diverse fioriscono e ogni persona presenta le sue fantasie o emozioni in uno scenario di cui non si conosce ancora l’esito”.conferma Xavier Ronsen, che ricorda le notizie in cui il sospetto è stato visto “Nei posti più probabili”.

“Ambiente familiare semiordinario”

Un decennio fa, quest’uomo è nato a Versailles nel 1961 “fu” Innumerevoli volte gli investigatori ritengono di essere sulla strada giusta, quando le ossa sono state scoperte nel 2015 vicino a Frejus, e poi quando i credenti nel monastero di Var alla fine del 2017 hanno denunciato un monaco che assomigliava al padre della famiglia.

READ  Manuel Valls, la storia di un nuovo fallimento

Ma le ossa non erano sue e nemmeno il monaco Xavier Dupont de Legones.

Il DNA ha anche stabilito che un pensionato francese, arrestato sulla base di una “condanna anonima” all’aeroporto di Glasgow nell’ottobre 2019, non era nemmeno il sospettato dei cinque omicidi.

Se non sappiamo dove sia, il tempo, invece, ha permesso di scavare i più piccoli recessi del passato di un uomo gravato di debiti, di devoto cattolico e di antica nobiltà.

Xavier Ronsin osserva che i sei residenti di 55 anni, Robert Schumann Boulevard, formavano una famiglia Classico e quotatoed evoca “Ambiente familiare della classe media francese quasi ordinario”.

Sottolinea che le caratteristiche di una tale situazione significano anche che tutti possono trovarsi nella posizione di “spiare nel loro treno, nella loro locanda e nella loro residenza di quartiere per smascherare la persona scomparsa”.

I documentari sono stati numerosi e il successo del sondaggio della community pubblicato ad agosto 2020 mostra che il puzzle XDDL continua a stupire.

Ogni volta viene evocato il suo entourage e soprattutto la madre Genevieve e la sorella Christine, che animano un gruppo di preghiere “Filadelfia”, di tradizionale ispirazione cattolica, sospettate di trasgressioni settarie. Aperta un’istruttoria “Sfruttare la debolezza” Nel 2019 e ancora in corso, secondo la Procura di Versailles.

Altro argomento ricorrente: l’interesse di XDDL negli Stati Uniti, dove afferma di essere stato contrabbandato in una lettera ricevuta da diversi parenti all’inizio di aprile 2011.

Questa lettera e tutti gli elementi noti sono spulciati nel suo diario, ad esempio quando ha chiesto a suo figlio Thomas, studente ad Angers, di prendere il treno per tornare a Nantes il 5 aprile 2011, senza essere in grado di spiegare il motivo dei crimini.

READ  Il principe Federico e la principessa Mary di Danimarca ritirano il loro figlio maggiore, il principe Christian, dalla sua scuola dopo uno scandalo sessuale

Gli investigatori stimano che Agnes, Benoit, Anne e Arthur siano stati uccisi nella notte dal 3 al 4 aprile e Thomas probabilmente il 5 aprile 2011.