Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vuoi esplorare la luna? Gli appassionati di astronomia vi presteranno i loro telescopi per ammirare la stella notturna

Vuoi esplorare la luna?  Gli appassionati di astronomia vi presteranno i loro telescopi per ammirare la stella notturna

Nei fine settimana di venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 giugno gli appassionati di astronomia mettono a disposizione i loro personali telescopi, così che ogni curioso, vicino a casa, possa osservare la luna da tutte le sue angolazioni. L’Occitania conta una cinquantina di siti di osservazione.

Quando guardiamo la luna ad occhio nudo, appare liscia, piena e luminosa. Ma attraverso un telescopio possiamo vedere crateri, ombre e persino montagne e mari lunari.

Se il telescopio non sarà sempre di facile accesso, lo sarà questa sera, venerdì 14 giugno e per tutto il fine settimana. l’operazione “Di nuovo sulla luna”organizzato dalla Société Astronomique de France, per il sesto anno consecutivo, in tutta la Francia e in altri 53 paesi.

Principio? Volontari, appassionati di astronomia e possessori di telescopi offrono ai curiosi la possibilità di osservare la Luna attraverso il proprio telescopio.

In Occitania ce ne sono più di uno Cinquanta punti di osservazionePer questa edizione 2024, potremo scoprire da vicino il nostro satellite naturale, attraverso la sua posizione sul Pic du Midi (Alti Pirenei), nel centro dell’Aveyron o nel cuore dell’Albi (Tarn).

È stato creato nel 2019, in occasione del cinquantesimo anniversario del primo anno della casa sulla luna, nel luglio 1969. Tutti loro, cari, potrebbero continuare a vedersi, un giorno ogni anno.

Anche gli entusiasti proprietari di telescopi sono a disposizione per fornire informazioni e spiegare l’origine, la formazione e persino la storia della Luna. Il sito web dell’evento dispone di una mappa interattiva Tutti i punti di controllo Questo fine settimana, con una chiamata dei volontari. Novità di quest’anno: potremo toccare anche la luna, poiché i responsabili di tutti i siti di osservazione hanno ottenuto un campione di suolo lunare.

READ  La prossima epidemia potrebbe essere dovuta ai funghi contro i quali non abbiamo potere