Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vladimir Putin ha detto a Boris Johnson: ‘Ci vorrà un minuto per il missile’

Vladimir Putin ha detto a Boris Johnson: ‘Ci vorrà un minuto per il missile’

L’ex primo ministro britannico Boris Johnson racconta in un documentario della BBC che il presidente russo Vladimir Putin lo possiede, “in qualche modo minacciatoPrima dell’invasione dell’Ucraina.Il razzo impiegherà un minutoL’ha sparato.

In questo documentario in tre parti, il cui primo episodio è andato in onda lunedì sera su BBC Two, l’ex capo del governo britannico racconta:Molto lungo“e altri”StraordinarioLa chiamata al presidente russo dopo la sua visita a Kiev all’inizio di febbraio 2022. All’epoca, Vladimir Putin continuava a sottolineare di non avere alcuna intenzione di invadere il suo vicino ucraino, nonostante il massiccio afflusso di soldati russi nelle regioni di confine.

Boris, non voglio farti del male, ma con un missile ci vorrà un minuto

Boris Johnson, dice, ha avvertito il presidente russo delle dure sanzioni che gli occidentali potrebbero imporre se intraprende questa strada. “Ha detto: Boris, stai dicendo che l’Ucraina non aderirà alla NATO tanto presto […] Cosa intendi per “non presto”? “Dice Boris Johnson.Bene, non entrerai a far parte della NATO nel prossimo futuro, lo sai molto bene.”, l’ex leader britannico continua a sostenere gli ucraini dalla prima ora.Una volta mi ha minacciato dicendo: “Boris, non voglio farti del male, ma con un missile ci vorrà un minuto” o qualcosa del genere.Boris Johnson continua.Penso che dal tono calmo che ha assunto e dal distacco che sembrava avere, stesse giocando con i miei tentativi di convincerlo a negoziare.E aggiunge l’ex leader britannico, che ha lasciato Downing Street a inizio settembre dopo una serie di scandali.

READ  La Corte Suprema degli Stati Uniti autorizza la pena di morte per il controverso condannato per cocktail mortale

Nel documentario, invece, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky racconta come si sentisse arrabbiato per l’atteggiamento degli occidentali in quel momento: “Se sai che domani la Russia invaderà l’Ucraina, perché non mi dai qualcosa per fermarli oggi? Se non puoi, smettila tu stesso.