Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vladimir Putin annuncia che la flotta russa riceverà un nuovo missile ipersonico “nei prossimi mesi”.


Putin ha sottolineato durante una parata navale a San Pietroburgo (Nordovest) che la flotta russa è “capace di rispondere rapidamente a chiunque decida di minare la nostra sovranità e la nostra libertà”, sottolineando che il suo equipaggiamento militare “è soggetto a continui miglioramento”.

In particolare, ha fatto riferimento ai “missili Zircon ipersonici ad alta velocità che non conoscono ostacoli”. “Inizieranno a essere consegnati alle forze armate russe nei prossimi mesi”, ha detto Putin.

Con una portata massima di circa mille chilometri, i missili da crociera Zircon appartengono a una nuova famiglia di armi sviluppate dalla Russia che Putin ha definito “indomabili”. Le loro prove sono iniziate nell’ottobre 2020.

Secondo Vladimir Putin, la fregata dell’ammiraglio Gorchkov sarà la prima nave russa equipaggiata con questi missili, mentre l’area di schieramento di questa nave sarà scelta in base agli “interessi di sicurezza” della Russia.

Il maestro del Cremlino ha aggiunto: “La patria è un concetto sacro per tutti noi, e la sua difesa è un dovere e un senso della vita per ciascuno di noi”.

Putin ha supervisionato domenica la parata navale a San Pietroburgo, che ha visto la partecipazione di oltre 40 navi, sottomarini e circa 3.500 militari nell’ex capitale imperiale in occasione della Giornata della flotta russa, ampiamente celebrata in tutto il paese.

READ  Coronavirus: ce que l'on sait sur le nouveau variant découvert en Israël

A Sebastopoli, nella Crimea annessa alla Russia, i festeggiamenti sono stati sospesi dopo un attacco di droni contro l’equipaggio della flotta russa del Mar Nero domenica mattina, ferendone sei.

Le autorità locali hanno accusato dell’attacco i “nazionalisti ucraini”, mentre la Russia affronta un contrattacco ucraino nella regione di Kherson, vicino alla Crimea.

L’Ucraina ha negato il coinvolgimento nell’attacco.