Cava de' Tirreni Comunicato Stampa EVIDENZA Salerno

Via i prefabbricati, spazio a un campetto polivalente

Una struttura sportiva al posto dei prefabbricati: è il nuovo progetto che l’amministrazione di Cava de’ Tirreni intende attuare alla luce dello smantellamento dei containers in via Casa Gagliardi (località Ido Longo, tra Sant’Arcangelo e Passiano).

La nota comunale

Con una nota diramata oggi da Palazzo di Città, infatti, il vicesindaco e assessore alla manutenzione, Nunzio Senatore, ha fatto sapere che – con la rimozione degli ultimi due prefabbricati dell’area dopo lo sgombero delle famiglie che vi risiedevano – sono iniziati i lavori di realizzazione di un nuovo campo polivalente coperto che sarà intitolato alla memoria del comandante della Tenenza dei Carabinieri di Pagani, Marco Pittoni, caduto il 6 giugno 2008, nel corso di una rapina all’ufficio postale.

Il progetto

L’idea non è certo male: in un panorama dove ormai le strutture sportive cittadine lasciano molto a desiderare, con lavori programmati e non ancora iniziati (e che sicuramente creeranno non pochi problemi alle società sportive con l’inizio della nuova stagione) ecco spuntare il progetto di un nuovo campo da dedicare al calcio a cinque, alla pallavolo, alla pallacanestro e al tennis.

Sono questi gli sport che potranno essere praticati nella struttura la cui realizzazione sarà finanziata per un importo totale di quasi 300 mila euro (293.700 euro) e che l’amministrazione conta di portare a termine già per la fine dell’anno.

L’ottimismo del vicensindaco

«Stiamo portando avanti l’attività di svuotamento e riqualificazione dei campi containers nei quali sono rimaste solo pochissime famiglie a cui troveremo sistemazione entro l’anno – ha garantito Nunzio Senatore – Intanto, in località Ido Longo, sarà realizzata una bella struttura sportiva e, nel contempo, stiamo recuperando dalla Regione ulteriori risorse per continuare nella dismissione di campi prefabbricati».

Il parco giochi a Santa Lucia

Ricordiamo a margine della nuova progettualità messa in campo dal comune che disegno analogo è stato anche previsto per il dismesso campo containers della frazione di Santa Lucia. Qui però al posto di prefabbricati e amianto sorgerà un’area attrezzata allo svago dei più piccoli, con giostre e parco giochi. Tempi d’attesa: almeno un paio di mesi.

Il punto sullo smantellamento dei prefabbricati

Dal mese di giugno 2015 ad oggi, sono stati assegnati 34 alloggi definitivi e 12 provvisori in appartamento parcheggio ad altrettante famiglie che risiedevano nei campi containers. Rimangono da sistemare 11 mononuclei familiari. È nelle intenzioni dell’amministrazione svuotare, entro la fine dell’anno, tutti i campi ancora esistenti mettendo così la parola fine all’ultratrentennale piaga del post terremoto del 1980.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi