Cronaca Europa e Mondo EVIDENZA Salerno

Venezuela: ucciso un imprenditore italiano, forse, per motivi politici

imprenditore

All’alba di giovedì 4 luglio, un imprenditore italiano, originario della provincia di Salerno, è stato ucciso ferocemente a Caracas nella propria abitazione

Un 53enne originario di Marina di Camerota è stato ucciso giovedì 4 luglio a Bello Monte, Caracas, dove viveva da tempo.

L’uomo, un noto imprenditore, secondo i media locali venezuelani è stato prima sparato con un’arma da fuoco e poi colpito ripetutamente alla testa con un oggetto agricolo, mentre dormiva nella propria abitazione.

Gli assassini si sarebbero introdotti in casa all’alba di giovedì 4 luglio, ed una volta ucciso l’uomo avrebbero messo a soqquadro l’appartamento, sottraendo oggetti di valore. Inoltre, sempre dai media locali, si apprende che i malviventi avrebbero persino defecato nel soggiorno di casa.

Un gesto, questo, ma come del resto anche l’accanimento e la ferocia del delitto, che farebbero pensare a qualcosa di più di una semplice rapina. Sembrerebbe, infatti, che l’uomo avesse abbracciato una posizione politica contraria al presidente Maduro.

Di questa vicenda atroce resta tanto dolore nella comunità di Camerota, luogo dove era amato e conosciuto da tutti.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi