Maggio 17, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vantaggi XXL ma nessun contratto ancora: “Se Mertens vuole restare, sarà alle condizioni del club”

Si pensava che fosse in declino. o alla fine del corso. Ma come i vini pregiati, Dries Mertens migliora con l’età. Questa domenica è stato presente ovunque nella vittoria del Napoli sulla Lanterna Rossa Salernitana (4-1). Marcatore con un calcio di rigore per passare in vantaggio (2-1) e un passaggio per la sua squadra in uscita (3-1), il Red Devil è stato determinante per il suo club. Di nuovo si sarà inclini a scrivere.

Da novembre, il 34enne Devil ha tenuto le restrizioni. Ha segnato sette gol e fornito un assist in 619 minuti da quando ha aperto il suo bottino fino ad oggi. Una bella somma la dice lunga sull’aspetto invecchiato, ma è comunque un attaccante efficace.

Tuttavia, il suo contratto scade il prossimo giugno. E il club è riluttante a proporgliene uno nuovo. Dove almeno uno con le stesse ricompense. Su questo spinoso argomento è tornato Luciano Spalletti in conferenza stampa. “Abbiamo un presidente attento, che vuole sempre costruire una rosa solida. È preoccupato per i contratti. Se il giocatore vorrà restare nel club, sarà alle condizioni imposte dal club”.ha detto.

“Non corro dietro ai dollari”

La scorsa settimana, per il Corriere dello Sport, lo stesso giocatore aveva già riconsiderato il suo futuro. “Questo club è la mia casa, il mio posto perfetto”disse Azim. Soprattutto, gli assicura che i soldi non saranno un grosso problema nelle trattative. “Non corro dietro ai dollari. Questa città è tutto ciò di cui ho bisogno. Qui, sarò sempre un milionario per tutta la vita”. Riferendosi a un’altra leggenda del club, Lorenzo Insigne, che ha scelto di firmare un contratto per Toronto e il suo presidente per chiarire che non sarebbe stato troppo avido.

READ  Vincitore Imperiale a Monza, Ogier spunta il suo ottavo titolo mondiale, Power Stage per Neuville

Durante questa intervista, non ha smesso di dichiarare il suo amore per il Napoli. “Sono un uomo felice qui e anche la mia famiglia. Ma bisogna essere realisti e pratici: il Napoli potrebbe non aver più bisogno di me. Certo, spero che ora non sia così”.Ha aggiunto.

Ma come convincere Aurelio de Laurentiis a prolungare l’avventura? La risposta è semplice: “Segna più gol”Sorridente, cristallino. “Più gol segnerò, più Aurelio De Laurentiis si renderà conto che vale la pena firmare di nuovo con me”.

Una cosa è certa, lasciare il suo club preferito e la città in cui ha lasciato il segno sarebbe stato un vero dolore. So che ci sono due modi, uno è l’addio. Se è così, so anche una cosa per certo: che tutti in casa piangerebbero. Io, Kat, anche un bambino, credimi”.

Per evitare un risultato del genere, l’amichevole Gent è pronta a tutto. “Invece di sprecare soldi per attirare un nuovo attaccante, gli do subito l’opportunità di ingaggiare mio figlio. Un giovane attaccante con una lunga carriera davanti… di lasciare casa mia e il Napoli!”