Giugno 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Valdhaun. La società regionale di medicina del lavoro è organizzata

Con il territorio di 55 comuni per 28.000 abitanti, la Comunità sanitaria regionale professionale (CPTS) delle porte Haut-Doubs, è di 5H firmare il suo accordo contrattuale. L’obiettivo è mettere in comune le competenze e migliorare la cura del paziente.


Oriente repubblicano
Oggi alle 19:35

La Società Professionale Regionale della Salute (CPTS) di Portes du Haut-Doubs è la quinta CPTS del Doubs a firmare il suo accordo professionale.

Questo contratto è stato firmato giovedì 30 marzo tra la dott.ssa Claire Durand, capo del CPTS di Portes du Haut-Doubs, Agnes Houchart, direttore regionale del Doubs dell’Agenzia regionale della sanità, Frédéric Tarabi, vicedirettore del CPAM, e François Cucherousset, presidente della Comunità dei Comuni di Portes du Haut -Doubs.

Dispositivo nuovo e unificato

Il CPTS conta una cinquantina di membri: operatori sanitari liberali della stessa area che desiderano organizzarsi intorno a un progetto sanitario (medici di medicina generale, farmacisti, infermieri, fisioterapisti, logopedisti, ostetriche, podologi e podologi) e dei servizi (Sistema di supporto al coordinamento).

Il suo scopo è quello di trovare la giusta organizzazione in base alle esigenze della popolazione e di migliorare le loro condizioni di lavoro.

La crisi sanitaria degli ultimi due anni ha mostrato, se necessario, l’importanza di questa azione collettiva per diffondere la vaccinazione, la formazione e contribuire ai controlli.

Sulla base della loro esperienza e della continua istituzione del centro di vaccinazione Covid, gli operatori sanitari della regione di Portes du Haut-Doubs hanno iniziato a pensare alla creazione di un CPTS a partire dal 2021.

Tre assi

La comunità ha focalizzato il proprio progetto sul miglioramento dell’assistenza facilitando l’utilizzo del medico di base (consentendo l’accesso alle cure a tutti i pazienti di età superiore ai 16 anni che non hanno un medico di base, in particolare ai pazienti in situazione di fragilità).

Organizzare un percorso multidisciplinare attorno al paziente, (un compito mirato specificamente al percorso del paziente diabetico, per facilitarne la gestione globale).

e lo sviluppo della prevenzione (rilevamento del cancro uterino e del colon-retto). Collabora con le strutture sanitarie e sociali del territorio e con gli ospedali

I protagonisti di Portes du Haut-Doubs CPTS

Territorio di 47 comuni, 55 frazioni – 28.000 abitanti – 567 km²