Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vaiolo delle scimmie: accesso circolare dal Ministero della Salute. Possibile quarantena e sorveglianza passiva – Fatti

Sono arrivati 505 tazza Fuori vaiolo delle scimmie In Italia. Il contagio continua quasi esclusivamente negli uomini (501), a fronte di soli 4 casi nelle donne, secondo l’ultimo bollettino di ministero della Salute.

In specifici contesti ambientali ed epidemiologici Sulla base delle valutazioni delle autorità sanitarieL’app di Procedure di quarantenaLeggiamo in a Circolare del Ministero della Salute Aggiornamento dello stato di Monkeypox per segnalare casi. ” Il Chiudere i contatti Dovrebbero essere identificati e informati della loro esposizione e del rischio di infezione il prima possibile monitoraggio passivoVerifica tu stesso e dillo al tuo medico di famiglia.

” Il Comunicazione asintomatica Il ministero della Salute ha affermato nella circolare che chi controlla il proprio stato in modo appropriato e regolare può continuare le attività quotidiane di routine come andare al lavoro e andare a scuola (non è richiesta la quarantena). Chiudere i contatti Non è consigliabile donare sangue, cellule, tessuti, organi, latte materno o sperma durante l’osservazione. l’Autocontrollo Include il controllo della febbre (almeno due volte al giorno) o altro Sintomi Come mal di testa, mal di schiena, linfoadenopatia o eruzione cutanea di origine sconosciuta entro 21 giorni dall’ultima esposizione. Indicato anche: astinenza dall’attività sessuale per 21 giorni dopo l’ultima esposizione, igiene delle mani e delle vie respiratorie (copertura bocca e naso in caso di starnuti o tosse, smaltirli adeguatamente con fazzoletti e lavarsi frequentemente le mani); Evitare il contatto con persone immunocompromesse, bambini di età inferiore a 12 anni e donne in gravidanza per 21 giorni dopo l’ultima esposizione; Evitare il contatto diretto ravvicinato con gli animali, compresi gli animali domestici, per 21 giorni dopo l’ultima esposizione.

READ  Ecco il vostro oroscopo di lunedì 2 maggio 2022: amore, soldi, lavoro, salute...

“Le autorità sanitarie locali possono escludere i bambini in età prescolare dagli asili nido, dagli asili nido o da altre strutture comunitarie. Nella circolare firmata dal Direttore Generale della Prevenzione Gianni RedaInfine, è stato precisato che “in una successiva pubblicazione verranno fornite informazioni specifiche sulla strategia di vaccinazione in Italia contro il vaiolo delle scimmie”.

M vaccino contro il vaiolo au vaiolo delle scimmiePronostici basati su quanto appreso dalla Regione Lazio Prima dose e richiamo dopo 2-3 mesi. dopo l’istituto Spalanzani Si è detto pronto a partire, e la Regione indica di aspettarsi dal ministero i criteri per la determinazione dell’audience, cioè le regole per l’arruolamento e l’indicazione delle fasce d’età.

L’Istituto per le Malattie Infettive Lázaro Spallanzani di Roma “sarà presto pronto per lanciare il vaccino contro il vaiolo delle scimmie ed è in attesa di procedure di reclutamento per il ministero”. Lo ha annunciato l’assessorato alla sanità regionale del Lazio, Alessio D’Amato.

Spiega il Direttore Generale dell’Istituto Malattie Infettive Spallanzani: “Lo Spalanzani ha manifestato la volontà di essere un centro di riferimento regionale per la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie. Abbiamo inoltre presentato le nostre esperienze, anche con il contributo delle associazioni, per una valida campagna informativa. Noi attendiamo le linee guida ministeriali, alle quali stiamo attivamente collaborando”, aggiunge Faya.