Attualità EVIDENZA Salute

Vaccini: ok del Cdm, per iscrizione asili nido e materne, 12 quelli obbligatori

iscrizione asili nido e materne

L’obbligo delle vaccinazioni per l’iscrizione asili nido e materne scatterà dal prossimo settembre per la fascia di età 0-6 anni.

Via libera del Consiglio dei ministri. Da oggi i vaccini tornano a essere obbligatori nelle scuole italiane. I bambini da 0 a 6 anni non potranno essere iscritti nei nidi e nelle scuole dell’infanzia. Obbligatori anche i vaccini nelle scuole elementari, ma in questo caso la violazione della norma prevede sanzioni e non il divieto di iscriversi alla scuola dell’obbligo.

Nel dettaglio, salgono a 12 i vaccini obbligatori cui i bambini dovranno essere sottoposti. Si tratta dei vaccini contro polio, difterite, tetano, epatite b, pertosse, emofilo b, meningococco b e c, morbillo, rosolia, parotite e varicella, finora solo raccomandate.

Dai 6 anni in poi, si prevede che la scuola avrà l’obbligo di riferire alla Asl la mancata vaccinazione: la Asl a sua volta contatterà la famiglia, e le darà qualche giorno per mettersi in regola. Se questo non avverrà scatteranno le sanzioni.

“L’obbligo delle vaccinazioni per l’iscrizione a scuola – ha chiarito il Ministro Beatrice Lorenzin – scatterà dal prossimo settembre per la fascia di età 0-6 anni, ma questa strada dell’obbligo riguarda l’intero arco da 0 a 16 anni anche se con modalità diverse”.

“Vogliamo aumentare la copertura vaccinale in tutto l’arco della vita del ragazzo – spiega la Lorenzin – Nel percorso scolastico si interviene per verificare che la copertura sia avvenuta e laddove non lo sia stato per mettere in campo una serie di misure che siano piuttosto stringenti nei confronti della famiglia e mettano in sicurezza la comunità scolastica. Queste azioni ci permettono di alzare rapidamente il livello di copertura in tutta la comunità e mettere in sicurezza tutta la popolazione”.

Lorenzin ha annunciato, inoltre, che si sta valutando l’obbligo per gli operatori sanitari. “La questione dell’obbligo delle vaccinazioni per gli operatori sanitari sarà un altro aspetto che potremmo inserire nella fase parlamentare. E’ un problema ed infatti proprio gli operatori sanitari sono molto colpiti dai contagi in ospedale”.

Scopri l'Autore

laRedazione

laRedazione

Account ufficiale de laRedazione.

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi