fbpx
Attualità Cultura e Spettacolo EVIDENZA

Presentata la V edizione del concerto del Primo Maggio a Taranto

Primo Maggio a Taranto

A Roma, il Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti e i Direttori artistici Michele Riondino, Roy Paci, Diodato hanno presentato la V edizione del concerto del Primo Maggio a Taranto. Il tema, “Programmiamo il nostro Futuro”

Dopo lo stop dello scorso anno per evitare strumentalizzazioni durante la campagna elettorale per le elezioni comunali, torna l’appuntamento con il concerto del Primo Maggio di Taranto.
La manifestazione, lanciata con l’hastag #unomaggioliberoepensante, è interamente autofinanziata ed è creata dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, un gruppo di operai e cittadini formatosi a seguito del sequestro degli impianti inquinanti dell’Ilva nel 2012. Anche quest’anno la direzione artistica è affidata a Michele Riondino a Roy Paci e Diodato. A condurre l’evento saranno Valentina Petrini, Valentina Correani, Andrea Rivera insieme alla new entry Martina Dell’Ombra. Tanti gli artisti che hanno scelto di aderire all’iniziativa a titolo gratuito e dalle ore 14.00 sul palco del Parco Archeologico delle Mura Greche si alterneranno, tra gli altri, Emma Marrone, Brunori Sas, Levante, Noemi, Mezzosangue, Irene Grandi, Ghemon, Teresa De Sio, Colapesce, Bud Spencer Blues Explosion, Coma_Cose, Piotta, Luca De Gennaro, Modena City Ramblers, Lacuna Coil, Mama Marjas & Don Ciccio, Fido Guido, Francesco Di Bella, Meganoidi, Terraross, Med Free Orchestra, Frenetik & Orange 3. “Gli artisti aderiscono a titolo gratuito e questa kermesse è autofinanziata“ hanno spiegato i direttori artistici che hanno annunciato anche la presenza di alcuni politici tra cui il Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano. L’invito è stato esteso anche al primo cittadino di Taranto, Rinaldo Melucci e a tutte le istituzioni. “E invitiamo anche i sindacati” fa eco Riondino. “È assurdo che vadano dappertutto ma non a Taranto. Forse perché la loro è l’unica voce rimasta ad opporsi alla chiusura dell’Ilva”.

 

Sul palco del concertone, oltre alla musica, spazio anche al lavoro svolto dal Comitato nelle scuole superiori attraverso laboratori con associazioni, giornalisti, intellettuali e personaggi dello spettacolo. La mattina, al Parco Archeologico delle Mura Greche, si terrà un dibattito durante il quale saranno illustrate le linee guida dell’Accordo di Programma sul quale il Comitato sta lavorando da più di un anno insieme a una parte consistente delle associazioni civiche cittadine. Un piano di bonifica e riconversione, con coperture finanziarie reali, per ridisegnare il futuro di Taranto.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi