Dicembre 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Uno studio mostra che i videogiochi fanno bene al cervello dei bambini


Genitori, la prossima volta che vostro figlio vorrà giocare a un livello extra video giocoPotrebbe essere bene lasciarlo. Secondo uno studio pubblicato lunedì sul Medical Journal
La rete JAMA è apertaI bambini che giocano ai videogiochi ogni giorno hanno capacità cognitive migliori di quelli che non li giocano affatto.


I videogiochi possono essere associati a capacità cognitive migliorate che includono l’inibizione della risposta e la memoria di lavoro, nonché i cambiamenti nei percorsi corticali principali.Possiamo leggere nello studio.

Quasi 2.000 bambini sono stati testati

I ricercatori dell’Università del Vermont a Burlington hanno esaminato i dati sull’attività cerebrale di quasi 2.000 bambini di età compresa tra 9 e 10 anni nel 2019. Hanno affermato di credere allo studio
“Il più grande studio che valuta la relazione tra videogiochi, cognizione e funzione cerebrale”.

I bambini sono stati divisi in due gruppi: quelli che non hanno mai giocato ai videogiochi e quelli che hanno giocato tre o più ore al giorno, superando una raccomandazione
Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie
Meno di due ore di tempo sullo schermo al giorno.

Quindi ai gruppi sono stati assegnati due compiti. Il primo compito chiedeva ai bambini di premere le frecce sinistra e destra non appena questi tasti apparivano sullo schermo. È stato anche mostrato un segnale di “stop” e ai bambini è stato chiesto di non premere alcun tasto quando visti, al fine di testare il controllo dell’inibizione. Il secondo compito è stato un gioco di memoria in cui i bambini vedono le immagini dei volti delle persone. Dopo un po’, gli è stata mostrata un’immagine simile e gli è stato chiesto se l’immagine fosse o meno la stessa persona, che è stata utilizzata per testare la memoria di lavoro.

READ  Esplora la nuova selezione di opzioni per le foto

Mentre i bambini eseguivano questi compiti, il loro cervello veniva monitorato utilizzando la risonanza magnetica funzionale. I bambini che hanno giocato ai videogiochi hanno mostrato una maggiore attività cerebrale durante l’esecuzione di questi compiti.

Un passo verso gli studi futuri

Mentre lo studio ha preso in considerazione variabili come sesso, età e stato socioeconomico, altri fattori, come la quantità di esercizio e il sonno, non sono stati presi in considerazione.

Inoltre, non è chiaro a quali tipi di videogiochi stessero giocando i bambini o se fossero giochi per giocatore singolo o multiplayer. Lo studio suggerisce che questi fattori possono avere effetti diversi sullo sviluppo del cervello e che sarebbe una buona idea includere queste informazioni negli studi futuri.

Nonostante queste limitazioni, i ricercatori scrivono che i loro risultati lo sono
Coerentemente con il fatto che i videogiochi sono associati a migliori prestazioni nei test cognitivi. »

I ricercatori ritengono che i dati aggiuntivi potrebbero aiutare a determinare se i videogiochi influiscono su altre funzioni cognitive.

Immagine in primo piano: Carolina Graboska/Pixels

Articolo di CNET.com adattato da CNET France