Dicembre 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una serie di scatti che mostrano l’orrore in cui sono sopravvissuti gli ultimi soldati della Fabbrica Azovstal

Ultima barricata di Mariupol assediata dall’esercito russo, lo stabilimento Azovstal resta sotto il controllo di un pugno di combattenti ucraini, nonostante i continui bombardamenti. Martedì il vice primo ministro ucraino Irina Verychuk ha annunciato che quasi mille soldati, tra cui “centinaia di feriti”, sono rimasti in acciaierie sotterranee.

Questo mercoledì, un fotoreporter che è nelle cantine con il battaglione Azov ucraino ha pubblicato una serie di foto, pubblicate da Sky News, che mostrano la triste realtà dei sopravvissuti. Il vice primo ministro ucraino aveva avvertito: “Ci sono feriti gravi che richiedono un’evacuazione urgente”. Questo è ciò che mostrano le fotografie: soldati sfigurati, con la pelle pericolosa, assistiti in condizioni precarie, in ospedali improvvisati dove l’igiene deve essere derisa.

Sky News ha riferito che il complesso metallico è stato bombardato 34 volte nelle ultime 24 ore. La scorsa settimana, i civili sono stati evacuati da Mariupol con l’aiuto delle Nazioni Unite, ma i soldati sono rimasti in condizioni terribili. Secondo uno di loro, tutti i civili dell’impianto sono stati evacuati, ma è impossibile verificarlo. Inoltre, il sindaco di Mariupol Vadim Boychenko ha rifiutato di dire di essere “sicuro al 100%” che tutti i civili ad Azovstal fossero stati evacuati.

READ  Stupro all'Eliseo? Si apre un'inchiesta giudiziaria dopo che il partito che sarebbe potuto andare male se ne va