Novembre 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una nuova aberrazione ambientale in Qatar: navette ogni dieci minuti per portare i tifosi alle riunioni

Mentre molte voci si levano per criticare la Coppa del Mondo in Qatar, le distorsioni ambientali si stanno accumulando. Questo martedì, RMC Sport ci dice che i vicini del Paese del Golfo istituiranno un sistema navetta giornaliero. L’obiettivo: portare i tifosi negli stadi… prima di riportarli in aereo dopo la partita.

Obs stima che i voli saranno 160 al giorno. Ciò equivale a un volo ogni dieci minuti. Il motivo è semplice ed è noto da tempo. A causa delle sue ridotte dimensioni, è impossibile per il Qatar ospitare gli 1,2 milioni di tifosi previsti in arrivo a Doha.

Lo stato aveva già annunciato che sarebbero stati allestiti palazzi galleggianti per aumentare la capacità di accoglienza delle persone. Ma doveva trovare altre soluzioni. Di conseguenza, il Qatar ha concordato con i paesi vicini di consentire ai fan di recarsi negli stadi prima di tornare al loro alloggio per il viaggio di ritorno. Come flydubai per esempio.Risparmierai fino a 30 voli di andata e ritorno al giorno tra Dubai e Doha.

Oltre a questa follia ambientale, il prezzo di questo cosiddetto biglietto Match Day Shuttle non sarà necessariamente gratuito. Pertanto, i sostenitori dovranno pagare un importo che oscilla tra i 260 euro (in classe economica) e vicino ai 1.000 euro (in classe business). “Ogni passeggero ha diritto a trasportare un bagaglio a mano e può usufruire del servizio di trasporto via terra gratuito tra l’aeroporto di Doha e gli stadi”spiega Qatar Airways. “Con la frequenza dei voli in aumento ogni giorno, il vettore ha consigliato ai suoi passeggeri di scegliere un volo che atterrerà a Doha almeno quattro ore prima dell’inizio della partita selezionata”.

READ  Formula 1 | Alpine F1 vuole recuperare il settimo posto nel Gran Premio degli Stati Uniti

A questa polemica si aggiunge, dal punto di vista ambientale, l’aria condizionata negli stadi. Inoltre, il Qatar è stato a lungo discriminato per la sua mancanza di rispetto dei diritti dei lavoratori nei siti di Coppa del Mondo da molte ONG.