Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un giovane ricercatore belga ha hackerato con successo il sistema Starlink di Elon Musk: ha ottenuto una ricompensa

Un giovane ricercatore dell’Università di Lovanio si è lanciato la sfida di hackerare il sistema satellitare Starlink lanciato dal miliardario Elon Musk. Dopo diversi mesi e con pochi o nessun mezzo, ci riuscì. Starlink si è congratulato e ha persino premiato il giovane belga.

Un ricercatore di sicurezza presso KU Leuven ha smantellato completamente l’antenna Starlink con l’obiettivo di trovare un malfunzionamento nel sistema. “Per prima cosa abbiamo separato tutto e volevamo capire quanto fosse sicuro il sistema, se siamo in grado di rilevare eventuali vulnerabilità. Utilizzando una tecnologia speciale, siamo stati in grado di mettere il nostro sistema sull’antenna “Spiegazione di Lennert Wouters.

L’ingegnere ha generato un cortocircuito, che ha scoperto essere una violazione dell’elettronica che gli ha permesso di entrare nel sistema dell’azienda. “In teoria, questo è il primo passo per tentare di hackerare un satellite nello spazio”.dice il giovane belga.

“Il pericolo è che entri in collisione con un altro satellite”.

Queste antenne Starlink consentono a 3.000 utenti in tutto il mondo di connettersi a Internet attraverso una rete di satelliti inviati nello spazio per Elon Musk. Questo difetto ha evidenziato rischi per la sicurezza. “Se qualcuno riesce a prendere il controllo di un satellite, il pericolo è che si scontri con un altro satellite. Quindi può disintegrarsi e generare molti detriti. Successivamente, rischiamo una reazione a catena con i rifiuti nello spazio, che possono essere pericolosi per tutti i satelliti.con acque Lineart incustodite.

Troviamo l’attacco impressionante dal punto di vista tecnico

Il giovane ricercatore ha inviato i risultati della sua ricerca durata un anno. Congratulazioni. “Troviamo l’attacco impressionante dal punto di vista tecnico. Questo è il primo del suo genere sul nostro sistema”.Starlink ha reagito tramite un comunicato stampa.

READ  Grandi dimissioni: perché il Lussemburgo è più vulnerabile

“I commenti sono stati molto positivi. Poi hanno provato a riprodurre l’attacco nel loro laboratorio. Non ha ancora funzionato ma abbiamo messo i documenti online, quindi ora sarà più facile”Stima di Lennert Wouters.

Bonus di 12.000 euro

Elon Musk ha promesso una ricompensa di 12.000 euro al ricercatore il cui attacco gli è costato 25 euro. Starlink intende assumere hacker per prevenire guasti al sistema.