Agosto 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un franchisee di Pizza Hut a Prud’hommes accusato delle pratiche di Grattan

Destabilizzanti ristoranti rivali, un fattorino colombiano presentato come un falso manager spagnolo e molteplici violazioni del diritto del lavoro: il capo di un franchising di Pizza Hut è stato convocato giovedì davanti a un consiglio d’affari a Parigi.

Non avendo avuto successo l’udienza di conciliazione, la causa è stata rinviata al 6 maggio.

La chiamata è stata fatta e né il manager assente che accusava i suoi dipendenti di furto, né il suo avvocato, io, Bruce O’Day, voleva parlare.

AFP Pizza Hut ha risposto: “Abbiamo sentito di una censura scritta da diversi dipendenti di questo franchising (…) Se le violazioni o le violazioni del diritto del lavoro si rivelano vere, sono intollerabili e le condanniamo fermamente”. Il marchio, filiale del gruppo americano Yum! Marchi.

Tutto è iniziato con una denuncia alla stazione di polizia per un vicedirettore, che è stata archiviata oralmente nel marzo 2021, “da qualsiasi azione, senza preavviso o risarcimento”, secondo il suo avvocato, May-Kevin Minten.

L’ex aiutante Ibrahima Traore ha detto all’AFP.

Anche altri nove dipendenti hanno lasciato il negozio e lo hanno attaccato davanti ai tribunali del lavoro.

Le risultanze del legale del dipendente, trasmesse all’AFP, indicano false buste paga per approfittare del lavoro ridotto, frode nell’assistenza specifica nella gestione delle ferie retribuite, manipolazione dell’orologio per non pagare gli straordinari e dichiarazioni di assenze ingiustificate.

La società avrebbe anche chiesto a un dipendente colombiano di fornirle la carta d’identità di un amico spagnolo da assumere, ha detto l’accusa. A questo operatore di consegna, che lavorava più di 80 ore settimanali, sono stati addebitati 3 € netti per viaggio.

“Ci ha mostrato che in un istante poteva sostituirci, conferma Isaac Mayen, assunto nel 2013. Ha licenziato le persone con un semplice messaggio”.

READ  La vente de farine et d'huile limitée dans des supermarchés pour éviter une rupture de stock: faut-il s'en inquiéter?

I dipendenti sono anche sorpresi da alcune pratiche competitive del loro capo che ha chiesto loro di spacciarsi per dipendenti di altri ristoranti del quartiere per piattaforme di consegna al fine di modificare gli orari di apertura dei marchi concorrenti e ritirare gli ordini. L’avvocato sostiene l’attore nelle sue conclusioni.

Sempre secondo Mention, il manager è andato anche con un jammer wifi ai suoi concorrenti per disabilitare l’acquisizione degli ordini.

Stava anche per impostare un sistema di ordini falsi sulle piattaforme per ottenere successivamente un rimborso per questi presunti ordini che non sono arrivati.

cd/mhc/clr