Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Ucciso come un animale’: latitante del gruppo Wagner giustiziato brutalmente, la famiglia dice ‘terrorizzata’

“Il traditore ha ricevuto la tradizionale punizione wagneriana”. Con queste parole, a corredo di un video postato domenica su Telegram, il gruppo Wagner ha annunciato la morte di un ex membro. Lo scorso settembre, Evgeny Anatolyevich Nozhin, 55 anni, ha lasciato i mercenari russi per unirsi alle forze ucraine. Fuggire il gruppo paramilitare voleva punirlo severamente.

Nel video, l’uomo spiega la sua fuga e le conseguenze che ne sono seguite. “L’11 novembre, in una strada di Kiev, sono stato colpito alla testa e ho perso conoscenza. Mi sono svegliato in quel seminterrato dove mi è stato detto che mi avrebbero giudicato, Spiega Nujeen. Quindi uno sconosciuto entra nel campo della telecamera, colpendo brutalmente il fuggitivo con un colpo alla tempia, prima di essere eliminato con un secondo colpo. Quindi l’uomo giace a terra e sembra essere morto.

E lunedì, il figlio di Evgeny Nozhin ha confermato al Guardian che l’uomo nel video è davvero suo padre. In un’intervista con un gruppo russo per i diritti umani Gulagu.netIlya Ngin ha anche detto che la sua famiglia ha appreso della morte di suo padre da Telegram, il che li ha resi “terrorizzati”.

“La nostra famiglia era in lacrime guardando il video… È stato ucciso come un animale”mi dispiace per il figlio di un ex membro di Wagner.

Secondo il quotidiano Le Monde, il video diffuso dal gruppo paramilitare sarà solo uno spettacolo teatrale per “cercare di spargere il terrore”.

Il leader del gruppo Wagner, Yevgeny Prigozhin, che è sotto sanzioni occidentali, domenica ha approvato l’assassinio, definendo Nozhin un “traditore”. “Ha tradito il suo popolo, ha tradito i suoi compagni, ha tradito consapevolmente“L’alleato di Vladimir Putin è stato criticato”.È la morte di un cane per un cane‘ rispose di nuovo Prigojine.

READ  Guerra in Ucraina: la Russie accusée du bombardement d'une école, Zelensky veut parler à Poutine

Nel frattempo, lunedì il Cremlino ha cercato di prendere le distanze dal video. “Non sono affari nostriLo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.