Cronaca EVIDENZA Salerno video

Truffa alla Amalfi Mobilità: sospesi per un anno sei dipendenti infedeli

truffa alla Amalfi Mobilità

Truffa alla Amalfi Mobilità. Sospesi sei dipendenti “infedeli” che intascavano le somme dagli automobilisti eludendo la cassa.

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Amalfi hanno eseguito una misura cautelare di sospensione dall’esercizio di pubblico ufficio. I destinatari sono sei dipendenti accusati di truffa alla Amalfi Mobilità. Si tratta dell’azienda municipalizzata che gestisce i parcheggi in città.

L’indagine riguarda il Berma Parking, area di parcheggio situata alla fine del Lungomare dei Cavalieri. Il lavoro degli inquirenti è partito dall’estate dello scorso anno, favorito dalle segnalazioni di alcuni fruitori del parking.

I Carabinieri hanno dunque ricostruito la condotta illecita degli indagati. Questi ultimi si facevano consegnare dagli automobilisti le somme da pagare per la sosta. Ma le intascavano eludendo la cassa automatica.

Fondamentali le segnalazioni degli automobilisti

La verifica dei militari è quindi immediatamente scattata dopo varie segnalazioni. E le immagini registrate da alcune telecamere di videosorveglianza hanno inchiodato i sei dipendenti alle loro responsabilità. Gli indagati, in oltre 300 episodi riscontrati in soli 3 mesi, si facevano corrispondere le somme senza inserirle in cassa.

Per permettere l’uscita degli automobilisti, fornivano loro un “chip coin” scarico. O in alternativa attivavano l’apertura d’emergenza della sbarra. Non è il primo caso scoperto dai Carabinieri. A ottobre dello scorso anno un altro dipendente della società fu arrestato in flagranza per lo stesso reato.

Nell’attività di indagine i militari hanno ottenuto preziosa collaborazione dagli stessi automobilisti, che hanno confermato tutto l’accaduto. Secondo le ricostruzioni, la Amalfi Mobilità ha subito un danno di circa 10mila euro. Il Gip ha dunque disposto la sospensione per dodici mesi, con interdizione totale dalle attività.

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi