Attualità Campania EVIDENZA

Trasporto pubblico, cosa cambia e come comportarsi dal 4 maggio

Torna attivo il 60% dei servizi di trasporto pubblico locale, ma come dovremo comportarci?

Il primo impatto sulla ripresa del 4 maggio si sentirà in particolare sul trasporto pubblico locale. Treni ed autobus, in particolar modo, accoglieranno i tanti pendolari che potranno tornare a lavoro. Ma la parola d’ordine sarà distanziamento sociale. Sarà pronto il settore dei trasporti pubblici a gestire il loro ritorno?

InCampania, per i servizi di TPL di linea terrestri (su ferro e su gomma) e per i servizi TPL non di linea è disposta la riattivazione dei servizi in misura di almeno il 60% dei servizi programmati in ordinario, privilegiando nell’organizzazione dei servizi le fasce orarie e le tratte di maggiore affluenza.

Per i servizi di TPL marittimo, al fine di garantire la continuità territoriali con le isole del Golfo, è disposta la riattivazione dei servizi programmati in ordinario fino al 60%, fermo restante un costante monitoraggio in raccordo con gli Enti locali interessati.

Le aziende di trasporto dovranno comunicare i nuovi programmi di servizio e le eventuali integrazioni alla Direzione Generale Mobilità della Regione Campania.

Sarà obbligatorio per le aziende di trasporto ed i relativi dipendenti e gli utenti l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

DPCM 26 aprile, nell’allegato 9 – le Raccomandazioni per i passeggeri del trasporto pubblico e le Linee guida

Tra le raccomandazioni:

  • Non usare il trasporto pubblico se hai sintomi di infezioni respiratorie acute (febbre, tosse,raffreddore) 
  • Acquistare, ove possibile, i biglietti in formato elettronico, on line o tramite app 
  • Seguire la segnaletica e i percorsi indicati all’interno delle stazioni o alle fermate mantenendo sempre la distanza di almeno un metro dalle altre persone 
  • Utilizzare le porte di accesso ai mezzi indicate per la salita e la discesa, rispettando sempre la distanza interpersonale di sicurezza di un metro 
  • Sedersi solo nei posti consentiti mantenendo il distanziamento dagli altri occupanti 
  • Evitare di avvicinarsi o di chiedere informazioni al conducente 
  • Nel corso del viaggio, igienizzare frequentemente le mani ed evitare di toccarsi il viso 
  • Indossare necessariamente una mascherina, anche di stoffa, per la protezione del naso e della bocca 

Linee guida Settore ferroviario

  • Regolamentazione dell’utilizzo di scale e tappeti mobili per un adeguato distanziamento
  • Limitazione dell’utilizzo delle sale di attesa
  • Controlli di temperatura corporea ai gate
  • Eliminazione della temporizzazione di chiusura delle porte esterne alle fermate al fine di facilitare il ricambio dell’aria all’interno delle carrozze ferroviarie
  • Potenziamento del personale dedito ai servizi di igiene e decoro a bordo treno
  • Distanziamento sociale a bordo assicurato attraverso un meccanismo di prenotazione a “scacchiera” sui treni a lunga percorrenza (con prenotazione online)
  • Applicazione di marker sui sedili non utilizzabili
  • Adozione del biglietto nominativo al fine di identificare tutti i passeggeri e gestire eventuali casi di presenza a bordo di sospetti o conclamati casi di positività al virus
  • Sospensione dei servizi di ristorazione a bordo (welcome drink, bar, ristorante e servizi al posto).

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi