Agro Sarnese Nocerino Benevento Campania Comunicato Stampa EVIDENZA Napoli Politica Salerno

Trasporti ferroviari. Pagani nel degrado, fondi dalla Regione per Napoli e Benevento

Una condizione non più accettabile di degrado della stazione ferroviaria di Pagani più volte segnalata agli uffici competenti di Ferrovie dello Stato.

Con l’ultima missiva, a firma dell’assessore al ramo, Gerardo Palladino, e inviata questa mattina, l’amministrazione comunale retta dal sindaco Salvatore Bottone, ha chiesto di procedere alla realizzazione di un intervento urgente per la rimozione di rifiuti abbandonati da tempo e di erbacce che favoriscono la presenza di animali e costituiscono pericolo per l’igiene pubblica.

In particolare, nella lettera fatta pervenire all’indirizzo di Ferrovie dello Stato, è stata evidenziata l’urgenza di una sanificazione in Via San Francesco dove, nelle prossimità, si trova un convento e un istituto scolastico.

«Nella nota – fanno sapere poi da Comune – è stato inoltre evidenziato che in altri punti della città, ad oggi, non sono stati ancora istallati attraversamenti ferroviari. È il caso, ad esempio, di via Cesarano e di altri punti che necessitano di passerelle in gomma per attutire i rumori generati dai tanti veicoli che quotidianamente transitano in questi punti e che rappresentano fonte di inquinamento acustico per i residenti».

L’assessore Palladino, infine, ha chiesto un incontro con i Responsabili del Servizio Manutenzione Ferroviaria di Salerno – alla luce delle mancate risposte finora pervenute alle numerose segnalazioni precedentemente fatte – in modo da fare il punto della situazione e definire gli interventi da mettere in campo, al fine di scongiurare pericoli per la pubblica e privata incolumità.

Intanto dalla Regione annunciati i fondi per le reti ferroviarie di Napoli e Benevento

Nel frattempo, direttamente dalla Regione Campania, arriva la notizia di un maxi stanziamento di fondi per la sicurezza su ferro e la sottoscrizzione di un protocollo di intesa da 46 milioni di euro che interesserà, però, le province di Napoli e Benevento.

L’intervento (per un importo totale di 46 milioni e 632 mila euro), reso necessario per adeguare le linee interconnesse con la rete RFI agli standard in materia di sicurezza dell’esercizio ferroviario, come disposto dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) riguarderà le due linee:

  • Benevento – Cancello – Napoli (48 Km.).
  • Piedimonte Matese – Santa Maria Capua Vetere – Napoli (41 KM)

Entrambe le linee sono attualmente esercite con blocco telefonico a Dirigenza Unica.

L’intervento riguarderà essenzialmente i sistemi di segnalamento con rifacimento di apparati centrali, rete cavi in fibra ottica e in rame, sistemi di telecomunicazioni, sistemi di telecomando e telecontrollo, protezione di tutti i Passaggi a Livello con impianti automatici (43 sulla Benevento Napoli e 21 sulla Piedimonte), sistemi Controllo Marcia treno (SCMT) di terra, interfacciamento con gli impianti RFI nelle stazioni di Cancello e Benevento. In particolare, per entrambe le linee, saranno utilizzate tecnologie e schemi di progettazione analoghi a quelli normati da RFI. Tutti i rotabili di entrambe le linee sono già equipaggiati con sistemi SCMT di bordo e percorrono regolarmente la linea RFI fino a Napoli, già attrezzata con SCMT.

Pertanto, le predette linee ferroviarie, a conclusione dei lavori, saranno completamente attrezzate con sistema di protezione di marcia treno e comprenderanno il sistema di terra, il sistema di bordo e quindi l’attrezzaggio di tutte le stazioni, di tutti i passaggi a livello, dell’infrastruttura e del materiale rotabile.

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi