Cronaca EVIDENZA Salerno

Tramonti, lite tra vicini: aggressione con l’accetta

A Tramonti, durante una lite di vicinato, un uomo ha minacciato due vicini con un’accetta. Arrestato dai Carabinieri della stazione locale

Lite tra vicini di casa degenera in aggressione. È successo nella tarda serata di ieri, a Tramonti, in località Capitignano, dove i Carabinieri della Stazione locale, hanno tratto in arresto G.G. classe 1951, allevatore della zona, già noto alle Forze dell’Ordine, per lesioni aggravate, minacce e danneggiamento.

Il 65enne è stato fermato dopo che, per futili motivi, aveva aggredito due vicini di casa: ha atteso il primo di loro all’ingresso della sua abitazione, ed impugnando un’accetta, ha iniziato ad inveire contro di lui costringendolo a scappare a piedi ed abbandonare l’Ape 500 con la quale era giunto a casa. Dopo averlo inseguito, e non riuscendo a raggiungerlo, si è scagliato contro l’Ape, frantumandone il parabrezza con un pesante masso. La vittima, spaventata, ha immediatamente contattato i Carabinieri.

Nel mentre, però, l’allevatore violento ha preso di mira un altro vicino, scagliandosi contro di lui con un altro pesante masso, colpendo il parabrezza dell’auto. Poi, ha usato l’accetta contro lo stesso malcapitato, colpendolo con quattro colpi alla schiena, per fortuna non gravi.

I militari sono giunti sul posto, scongiurando ulteriori danni a cose o persone. L’aggressore è stato condotto presso la Caserma della Stazione di Tramonti, dove è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi