Cronaca EVIDENZA Napoli

Tragedia alla Solfatara di Pozzuoli, tre turisti precipitano in un cratere

E’ di poche ore fa la notizia della morte di tre turisti all’interno della Solfatara di Pozzuoli, mamma, padre e figlio di 11 anni.

I tre sarebbero caduti nel fango bollente, in una voragine profonda tre metri, che si è aperta mentre padre e madre stavano inseguendo il figlio di 11 anni: questa  la prima ricostruzione della tragedia ,secondo quanto si apprende dalla Protezione Civile campana. Il ragazzino avrebbe superato la cordicella che delimita la zona visitabile penetrando nell’area interdetta alle visite. Ad estrarre i corpi delle tre vittime sono stati i vigili del fuoco.

Il bambino è finito in una zona di sabbie mobili, con terreno friabile e per di più con forti gas.

Infatti pare che siano state proprio le esalazioni di questi gas, ad aver causato la morte dei due coniugi, che hanno perso i sensi e sono precipitati giù nel cratere. Unico superstite della famiglia, è il figlio di 7 anni, che non ha preso parte alla tragica dinamica dell’incidente, ed è stato subito portato nel bar di fronte al sito per tranquillizzarlo.

La donna aveva  42 anni, il marito 45, vivevano a Meolo nel veneziano

Il sindaco di Meolo che conosceva la famiglia ha dato notizia della loro morte, e si sta attivando per sostenere  il piccolo figlio di 7 anni rimasto superstite.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi