Settembre 28, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tour de France: Nairo Quintana è risultato positivo al tramadolo e squalificato dal Tour de France

La vita a volte ha coincidenze divertenti. Mentre quello Proroga del contratto fino al 2025 Martedì è stato annunciato con il suo team Arkéa Samsic, abbiamo appreso meno di 24 ore dopo che Nairo Quintana era risultato positivo al Tour de France. Con il tramadolo, un potente antidolorifico, il corridore è risultato positivo due volte alla Grande Boucle. Pertanto, è stato squalificato ma non sospeso, ha riferito l’UCI mercoledì.

A 32 anni, Quintana è arrivato sesto nella classifica finale di Parigi e si è distinto soprattutto sulle fantastiche piste del Cole de Granon, finendo secondo dietro a Jonas Weinggaard il giorno in cui il danese ha preso il comando.

Il pilota e la sua squadra devono ancora rispondere a questo annuncio, che stravolge la buona stagione del colombiano.

Comunicato stampa UCI


“L’Unione ciclistica internazionale (UCI) ha annunciato che il corridore colombiano Nairo Alexandre Quintana Rojas è stato sanzionato per aver violato il divieto di utilizzo del tramadolo nelle competizioni previsto dal regolamento medico dell’UCI al fine di preservare la salute e la sicurezza dei corridori a causa di gli effetti collaterali di questa sostanza.

Le analisi di due campioni di sangue essiccato forniti dal pilota l’8 e il 13 luglio durante il Tour de France 2022 hanno rivelato la presenza di tramadolo e dei suoi principali metaboliti.

In conformità con il regolamento medico UCI, il passeggero è squalificato dal Tour de France 2022. Questa decisione può essere impugnata dinanzi al Tribunale Arbitrale dello Sport (CAS) entro 10 giorni.

Durante il Tour de France 2022, sono stati raccolti 120 campioni di sangue essiccato nell’ambito del programma tramadolo.

READ  Vincent Kompany après le nouveau fiasco du VAR à Zulte Waregem: "Une décision qui prend beaucoup trop de temps"

Le violazioni del divieto di competizione per l’uso del tramadolo sono violazioni del Regolamento Medico UCI. Non costituiscono violazione delle norme antidoping. Trattandosi della prima infrazione, Nairo Alexander Quintana Rojas non è stato dichiarato ineleggibile e può quindi partecipare alle competizioni.

L’UCI non commenterà ulteriormente su questo argomento”.