Cultura e Spettacolo EVIDENZA video

Tom Hanks e l’ Inferno di Dan Brown, arrivano domani al cinema

L’attesa è quasi finta. Domani esce nelle sale italiane “Inferno”, il film di Ron Howard, basato sull’omonimo romanzo best-seller di Dan Brown.

Dopo Il Codice Da Vinci, e Angeli e Demoni, torna nelle sale il professor Robert Langdon, esperto di simbologia religiosa, in una nuova avventura dal ritmo incalzante. La prima parte del film viene ambientata a Firenze, dove quest’ultima viene rappresentata in tutta la sua bellezza, con spettacolari riprese aeree e veloci passaggi tra il Giardino di Boboli, il Corridoio Vasariano, gli Uffizi e Palazzo Vecchio. Successivamente ci sarà un cambio di location, spostandosi a Venezia e poi ad Istanbul.

La linea guida di Inferno, è sicuramente l’opera di Dante Alighieri, alla quale viene data anche notevole risalto all’interno della storia. Il viaggio del professor Langdon, sarà un vero e proprio viaggio infernale. Durante la storia, il protagonista, avrà forti allucinazioni e il regista ne approfitta per creare un inferno urbano con visioni disturbanti.  Howard ha dichiarato:” Dante Alighieri è stato il primo ideatore di una narrazione horror. Le descrizione che fa all’interno della sua opera, sono tipiche di un film di paura, soprattutto le pene che subiscono i peccatori nei gironi”

Trama

Sia i romanzi che i film, hanno piegato sia fatti storici che artistici, ad esigenze narrative. Però il risultato finale non ha mai deluso le aspettative. Questa volta il professor Langdon si risveglia in un ospedale di Firenze, vittima di una profonda amnesia, dopo che alcuni uomini misteriosi hanno tentato di ucciderlo e sembrano voler portare a termine il lavoro. Si affida al medico Sienna Brooks (Felicity Jones) per recuperare i suoi ricordi e svelare ancora una volta i misteri che si annidano intorno all’opera immortale di Dante, le cui immagini criptiche sembrano non voler abbandonare la mente dello studioso. Il Consortium, un’organizzazione segreta, sarà il nuovo nemico da sconfiggere. Un ritmo ricco di tensione in una battaglia tra il bene e il male che sembrano avere confini molto sottili.

Firenze è stata anche la location per la premiere mondiale del film!

E’ stata una notte hollywoodiana, domenica 9 ottobre a Firenze, per la prima mondiale di “Inferno”. Ad ospitare la proiezione il nuovo teatro dell’Opera che ha accolto i circa 1.800 invitati, con proiezioni sulla facciata di immagini tratte dal film. Red carpet per tutto il cast da Tom Hanks a Felicity Jones allo stesso Ron Howard e per il presidente del Consiglio Matteo Renzi con la moglie.

 

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi