Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Thierry riempie molto meno in Francia: “Ora tutti i tiri sono consentiti”

Diesel e benzina sono oggi molto più economici in Francia che in Belgio. Il governo francese ha temporaneamente aumentato lo sconto fiscale a 30 centesimi/litro e ha concesso al fornitore Total Energies un altro sconto di 20 centesimi/litro.

Il nostro giornalista Guillaume Fraikin è stato inviato a Maubeuge, dove ha intervistato agenti belgi dalla parte francese. Sono categoriali. “Ora tutti i tiri sono consentiti. Scusa, ma cosa ha fatto il Belgio? A parte il bla bla di ieri, non hanno fatto altro. Poi vieni a dirci che dobbiamo isolare di più, ok. Ma quello che non sa già come si fa pagare, dove troverà i soldi?” Per pagare di più per fare il suo lavoro? Questo non è possibile. Dobbiamo rimanere onesti”.Thierry ha assistito alla guida prima di andare a fare la spesa in un supermercato… francese.

Ecco perché i proprietari di pompe di benzina belgi hanno paura di questa competizione.“La differenza di prezzo con il Belgio è diventata così grande che temiamo per la posizione competitiva delle nostre stazioni di servizio nella zona di confine”, Johan Matart ha detto mercoledì dell’associazione belga di combustibili e commercianti di carburante Brafco. Il governo belga chiede un’ulteriore riduzione delle accise.

Il governo federale applica già una riduzione di 17,5 centesimi a benzina e diesel alla pompa. Secondo il Sig. Mattart, le normative europee consentono un’ulteriore riduzione, in modo da ridurre la differenza con la Francia, oltre che con la Germania.

READ  Le auto elettriche emettono tante particelle fini quante le altre