Luglio 25, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Thierry riempie molto meno in Francia: “Ora tutti i tiri sono consentiti”

Thierry riempie molto meno in Francia: “Ora tutti i tiri sono consentiti”

Diesel e benzina sono oggi molto più economici in Francia che in Belgio. Il governo francese ha temporaneamente aumentato lo sconto fiscale a 30 centesimi/litro e ha concesso al fornitore Total Energies un altro sconto di 20 centesimi/litro.

Il nostro giornalista Guillaume Fraikin è stato inviato a Maubeuge, dove ha intervistato agenti belgi dalla parte francese. Sono categoriali. “Ora tutti i tiri sono consentiti. Scusa, ma cosa ha fatto il Belgio? A parte il bla bla di ieri, non hanno fatto altro. Poi vieni a dirci che dobbiamo isolare di più, ok. Ma quello che non sa già come si fa pagare, dove troverà i soldi?” Per pagare di più per fare il suo lavoro? Questo non è possibile. Dobbiamo rimanere onesti”.Thierry ha assistito alla guida prima di andare a fare la spesa in un supermercato… francese.

Ecco perché i proprietari di pompe di benzina belgi hanno paura di questa competizione.“La differenza di prezzo con il Belgio è diventata così grande che temiamo per la posizione competitiva delle nostre stazioni di servizio nella zona di confine”, Johan Matart ha detto mercoledì dell’associazione belga di combustibili e commercianti di carburante Brafco. Il governo belga chiede un’ulteriore riduzione delle accise.

Il governo federale applica già una riduzione di 17,5 centesimi a benzina e diesel alla pompa. Secondo il Sig. Mattart, le normative europee consentono un’ulteriore riduzione, in modo da ridurre la differenza con la Francia, oltre che con la Germania.