Campania EVIDENZA

Tassa su foto e video a Positano. I dettagli e le eccezioni

Tassa su foto

L’hanno già ribattezzata tassa sul panorama e ha fatto storcere molti nasi, a cominciare da quello di migliaia di sposini che dovranno aggiungere un nuovo promemoria alla lista delle cose da fare per rendere magico il proprio matrimonio: presentare istanza per foto e riprese nello splendido scenario di Positano.

Proprio così, niente dolcetto o scherzetto, ma un nuovo regolamento contenuto in una delibera di consiglio comunale dello scorso 3 ottobre le riprese fotografiche, cinematografiche e video effettuate sulle aree pubbliche del territorio comunale.

Secondo il nuovo regolamento, che entrerà in vigore a metà novembre, bisognerà presentare istanza di autorizzazione al Comune di Positano almeno 30 giorni prima dichiarando l’oggetto delle riprese e il loro utilizzo.

Per realizzare un book fotografico a scopo pubblicitario, bisognerà sborsare 1000 euro, 2mila per riprese video e cinematografiche che include il pagamento dei diritti delle riprese ed eventuale occupazione suolo pubblico.

Non sono previsti costi per riprese con finalità editoriali come programmi televisivi e riviste, giornali e documentari. 

Nessun costo nemmeno per matrimoni e ricorrenze private ma si dovrà comunque presentare una comunicazione al Comune almeno 10 giorni prima dell’evento. Assolutamente vietato l’utilizzo dei droni, ad eccezione di casi particolari che dovranno comunque essere sottoposti al vaglio dell’Amministrazione comunale.

Per le violazioni sono previste sanzioni amministrative da 75 a 500 euro.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi