Attualità EVIDENZA Salute

“Taroccata la campagna vaccini contro le fake news”. Cosa è successo?

La campagna taroccata dell'Ordine dei Medici.

Non si finisce mai di lottare contro la “notizie false”. Quando poi sono create ad hoc per contrastare campagne di sensibilizzazione ufficiale volte a contrastarle, siamo all’assurdo. La denuncia rriva da Maria Triassi, direttore del Dipartimento Sanità Pubblica della Federico II di Napoli.

«Su Facebook una campagna di disinformazione sui vaccini. Qualcuno ha ben pensato di alterare una delle immagini realizzate dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, che viene presentata oggi a Roma,  per veicolare un messaggio privo di fondamento, cercando di farlo passare come proveniente da una “fonte attendibile”. Spero che chi di dovere prenda seri provvedimenti».

La campagna taroccata dell’Ordine dei Medici.

Così Maria Triassi, Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica della Federico II di Napoli e Presidente della Commissione Regionale Vaccini, commenta un post postato sulla pagina Facebook di Vaccini Liberi Campania.

«È stata creata una fake news taroccando una campagna contro le fake news, un fatto davvero incredibile e fuorviante. Mi rammarica peraltro che tutto questo coinvolga la nostra regione, nella quale molto si è fatto e molto si fa proprio per cercare di fare corretta informazione. Il dibattito scientifico anche quello che esprime disaccordo ed opinioni contrastanti deve essere sempre supportato da basi scientifiche».

Da qualche giorno, c’è uno strumento in rete, accessibile a tutti, dedicato ai vaccini e alle vaccinazioni: “Vaccinarsi in Campania.org” un sito a cura del Dipartimento di Sanità Pubblica Università Federico II di Napoli che si propone l’obiettivo di una informazione  esauriente e continuamente aggiornata a disposizione di tutti.

Un comitato tecnico-scientifico sovrintende a tutte le notizie ed aggiornamenti tenendo presente due principi: rigore scientifico e linguaggio comprensibile a tutti. La corretta informazione e il dibattito senza pregiudizi è l’unico strumento per aumentare la consapevolezza della popolazione anche in temi sensibili come quello dei vaccini.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi