Agosto 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Supraj Sokabado: “La stazione meteorologica ha reso le cose drammatiche”

Stazione meteorologica Vacoas per cose drammatiche. Questo è ciò che ha detto l’ex direttore della stazione, Subraj Sokabado. Secondo lui, la pioggia che innaffia l’isola da mercoledì non è altro che la solita pioggia che vediamo in estate.

Sebbene alcune aree siano state “pesantemente” irrigate da mercoledì, Subiraj Sok Abadow ritiene che “la stazione meteorologica di Vacoas abbia fatto funzionare le cose”. Un ex direttore di stazione andato in pensione qualche anno fa, spiega che le docce degli ultimi giorni sono state “poche”, rispetto a quelle che il Paese ha vissuto in questo periodo nel 1980.

Si riferisce al ciclone Hyacinthe, che si è formato nel nord-est di Mauritius, vicino a Saint Brandon. Il ciclone, approvato il 17 gennaio, ha causato piogge torrenziali a Mauritius e soprattutto a Reunion Island per 12 giorni consecutivi. “Questo è quello che chiamo acquazzoni pesanti”, ha detto.

Alla stazione meteorologica di Vacoas, un meteorologo, da parte sua, ha affermato che le condizioni meteorologiche sono ancora umide e instabili nella nostra zona. Ciò può favorire la formazione di nubi attive in luoghi diversi, causando piogge tempestose in alcuni punti. A ciò si aggiunge la presenza di una debole area di bassa pressione nel Madagascar orientale. Avvicinandosi alla mascarina, porterà a una maggiore instabilità. Pertanto, la stazione meteorologica mantiene la sua previsione di forti piogge in alcune aree. Sarà più frequente nell’altopiano sud, sud-ovest e centrale, che può causare accumulo di acqua. Le piogge dovrebbero essere meno frequenti a partire da mercoledì. Da mercoledì 5 gennaio, la stazione meteorologica Vacoas ha emesso speciali bollettini per avvertire i residenti del verificarsi di forti temporali in diverse parti dell’isola.

READ  Un'altra settimana fredda con poche docce