Luglio 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Supersonico Dainese ha superato l’undicesima tappa del Giro in volata, De Bondt ha segnato un chilometro dal traguardo

Alberto Daines (DSM) Mercoledì ha vinto la tappa 11 del Giro Santarcangelo di Romagna e Reggio Emilia. L’italiano, esordiente al Giro, si è rivelato il più veloce a surclassare tutti gli altri corridori e a vincere questa promessa undicesima composizione dei ragazzi della velocità in quanto composta da 203 chilometri esattamente piatti. Finora all’inizio della gara, è tornato dal Diavolo per sconfiggere tutti i suoi avversari sulla linea. È la sua terza vittoria da professionista all’età di 24 anni. Vincitore di Reggio Emilia nel 2017, Fernando Gaviria (Emirati Arabi Uniti) Ha fallito al secondo posto, davanti a Simone Consone (Mi fido). Arno Demiro (FDJ) occupa il quarto posto.

Prima di ciò, Dries de Bundt (Alpecin-Fenix) guida la corsa da molto tempo. Partito da solo a 58 km dal traguardo, il belga ha mostrato una resistenza impressionante sul ring, ingoiando il confine senza farsi prendere. Eroico nel tentativo di affrontare tutti i corridori lanciati dietro di lui, ha resistito così a lungo, il suo vantaggio ha oscillato per circa 20 secondi, prima che Peloton finalmente lo inghiottisse … 1,3 km dal traguardo.

Nel complesso, da allora non sono state apportate modifiche al rapporto in primo piano Juan Pedro Lopez Trek-Segafredo mantiene la maglia rosa del suo leader. piccola modifica dietro, Riccardo Carapaz (Ineos) approfittando dei tre preziosi secondi guadagnati durante la gara di cilindrata media Romano Bardet (DSM) dal secondo posto.

READ  Critérium du Dauphiné: Carlos Verona vince la maglia, la nuova maglia gialla per Primoz Roglic