Dicembre 9, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Suona il campanello il prete italiano che ha abusato della tossina

Un sacerdote italiano ha abusato di Toxin 200 volte al giorno, suonando le sue campane dalle autorità toscane. Multato e ordinato di tirare meno la corda.

Un sacerdote italiano ha suonato le campane della sua chiesa fino a 200 volte al giorno: è stato multato. (Foto indice)

ANNUNCI

Don Leonardo Guerrero, parroco della Chiesa di Santa Maria a Cavarciano, alle porte di Firenze, è da anni in conflitto con il suo vicino, accusandolo di aver suonato il campanello 200 volte tra le 8:00 e le 21:00, ha riferito venerdì Il Corriere Fiorentino.

Dopo un lungo compromesso, quattro anni di procedimenti giudiziari, petizioni e il fallimento delle registrazioni audiometriche, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana (Arbat) ha deciso di intervenire con una sanzione di 2000 euro. Il sacerdote continua a suonare le sue campane, ma solo per invitare i fedeli alla messa e alla preghiera.

Contattato dall’Afp, il sacerdote non ha voluto parlare.

La devozione è messa alla prova

Di fronte alle crescenti polemiche celesti nella campagna toscana, il cardinale Giuseppe Fedori, arcivescovo di Firenze, ha inviato qualche anno fa alle sue chiese un ordine volto a contenere l’inquinamento acustico.

Ha esortato il clero a “evitare di esercitare pressioni sul senso della devozione cristiana” dei locali quando la Chiesa italiana soffriva già per la crisi della professione ecclesiastica, l’invecchiamento della popolazione rurale e il malcontento delle giovani generazioni.

ANNUNCI

READ  Morte ambasciatore italiano in Repubblica Democratica del Congo: arrestati due colpevoli