Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Striscioni, fumogeni e palloncini per Angelo

Striscioni

Cava de’ Tirreni. Striscioni, fumogeni e palloncini per dare l’ultimo saluto ad Angelo. Una folla commossa ai funerali.

In centinaia hanno affollato questo pomeriggio la concattedrale di Santa Maria della Visitazione per porgere l’ultimo commosso saluto a Angelo, il diciassettenne cavese deceduto nella notte tra domenica e lunedì scorsi in un appartamento di via Solimena a Nocera Inferiore. A stringersi nel dolore dei genitori di Angelo, Massimiliano e Mariagrazia, e del fratello Gianmarco, i membri del gruppo sbandieratori Torri Metelliane di cui il ragazzo faceva parte, i compagni di scuola dell’IIS “Della Corte-Vanvitelli” e i tifosi della Cavese.Tanti i palloncini bianchi sul sagrato del Duomo e gli striscioni affissi alle ringhiere con i messaggi lasciati dagli amici. A loro si è rivolto don Rosario Sessa durante l’omelia. «La morte del giovane Angelo è un terremoto per tutti – ha detto il parroco – per famiglia e parenti, ma soprattutto per quanti con lui hanno condiviso importanti esperienze di vita. Che la sua scomparsa scriva un messaggio importante nei vostri cuori».A celebrazione ultimata un lungo applauso ha accompagnato il feretro fuori dalla chiesa e ad illuminare i volti di quanti sono rimasti in rispettoso silenzio davanti alla bara bianca, la luce di centinaia di fumogeni accessi in memoria di Angelo prima che il corteo funebre si avviasse lungo il borgo porticato per raggiungere il civico cimitero.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi