Attualità EVIDENZA Politica

Strisce blu e ex CoFiMa nella prossima assemblea dei Cava5Stelle Libro Bianco

Una settimana e l’Associazione Cava5Stelle Libro Bianco si riunirà in assemblea pubblica con 4 argomenti e tanti punzecchiature.

Cava de’ Tirreni. Strisce blu, fogne, area ex CoFiMa e il prossimo Referendum Popolare del 4 dicembre saranno i 4 argomenti su cui l’Associazione, e chi vorrà intervenire, dibatterà trovando una posizione comune discutendo le prossime scelte da prendere. L’appuntamento è fissato per martedì 15 novembre alle 20:00 al Rodaviva di via Montefusco di Cava de’ Tirreni.

Cava5Stelle, Ivan Carucci vanto della Città, ma non degli amministratori

Nel frattempo, tanto per gradire, gli stessi hanno diffuso un comunicato stampa di ringraziamento al cavese Ivan Carucci, laureatosi campione italiano di mezzofondo ed una stoccata alle Amministrazioni attuali e vecchie della Città. “Chi amministra e amministrato avrà poco da congratularsi con Ivan – scrivono i Cava5Stelle – dovrà fare un serio esame di coscienza pensando a ciò che la nostra amata Cava offre a chi è desideroso di fare sport.”.

Gli impianti sportivi, croce della Città. laRedazione.eu ne ha parlato più volte

In effetti argomenti su cui ci siamo soffermati più volte. Non possiamo non riproporre il nostro approfondimento dello scorso 24 agosto 2016 sull’ex Velodromo, ufficialmente chiuso e sui cui ancora si sta ragionando. Ed ancora, l’intervista all’Assessore al ramo sul piano delle opere pubbliche previste per la Città di Cava de’ Tirreni del 9 novembre 2016. Non vogliamo certo esprimere commenti o giudizi, il nostro compito e fare domande e, ahinoi, attendere, attendere con pazienza le risposte a quelle domande.

Torniamo alla denuncia dei Cava5Stelle

Tornando alla denuncia dei Cava5Stelle Libro Bianco si parla di “diversi impianti sportivi non agibili, ed i pochi rimasti presentano mille problemi e sono sempre occupati. Lo stato dell’arte è tale, che le società non possono programmare le loro attività in maniera serena. I nostri politici quindi – spiegano – non hanno nulla da rallegrarsi anzi, tutti, dal governo cittadino sotto l’era Fiorillo fino
ai giorni nostri sono stati spettatori, se non complici, di un atteggiamento scellerato che ha condotto degrado dei giorni nostri, senza mai ascoltare e provare a capire i problemi sollevati dai cittadini.

Impianto di Santa Lucia, centinaia di euro e non ancora agibile

Ricordiamo che per l’impianto sportivo di S. Lucia sono stati spesi centinaia di migliaia di euro per tenerlo chiuso anni ,ed oggi dopo l’affidamento non è ancora agibile al 100%. E’ evidente che i soldi sono stati mal spesi. Addirittura si vocifera, e le voci dei portici molte volte sono fondate, che l’impianto di illuminazione della struttura di S. Lucia fosse collegata direttamente alla illuminazione pubblica cittadina. Possibile – si domandano gli attivisti del Libro Bianco – che nessuno si sia accorto di nulla? Dov’erano i nostri rappresentanti politici che dovrebbero tutelare gli interessi dei cittadini?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi