Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Stazione Cava de’ Tirreni, qui ci piove…

Cava. Non ancora ultimati e già si registrano le prime incrinature nei lavori effettuati nell’ambito del piano di riqualificazione della stazione ferroviaria.

Dopo le piogge abbondanti dei giorni scorsi, infatti, sono comparse le prime macchie di umidità nei locali dello scalo ferroviario metelliano e, addirittura – come ci segnale un nostro lettore con la foto che vi mostriamo – ci sono infiltrazioni nel sottopasso che collega i due binari.

Il locale in questione era stato oggetto, proprio poco tempo fa, di un completo restyling che sta interessando l’intera struttura da circa un anno e in molti si sono stupiti del fatto che con la prima pioggia si potesse registrare una tale situazione. Ma non è l’unico problema: qualche mese fa alcuni vandali avevano ben pensato di smantellare e danneggiare le colonnine a gettoni per l’accesso ai bagni (sistema questo che avrebbe dovuto scoraggiare gli incivili da utilizzare i bagni come fossero discariche) e a verniciare con bombolette spray le pareti esterne fresche di ritinteggiatura.

Insomma, pare proprio che per la stazione cittadina non ci sia pace nonostante siano stati diversi gli appelli a maggiori controlli e sicurezza.

Il progetto di “Riqualificazione ed adeguamento al brand della Stazione Ferroviaria di Cava de’ Tirreni”, nell’ambito del Progetto: “Easy Station TPL miglioramento accessibilità ed O.L.” di RFI. “Rete Ferroviaria Italiana” è stato presentato l’agosto scorso.

La stazione di Cava de’ Tirreni rientra, infatti, nel programma di adeguamento di 620 stazioni nell’arco di 10 anni, con un investimento economico complessivo di circa 2,5 miliardi di euro. L’appalto si avvicina ai 2,5 milioni di euro.

Da allora i lavori procedono, ma ancora si attende per la messa in funzione dei tornelli installati presso l’ingresso della stazione ferroviaria metelliana dallo scorso gennaio e non ancora funzionanti. Una misura, che di certo, sarebbe utile non solo a scoraggiare i furbetti del biglietto, ma anche a rendere più sicura l’area.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi