Attualità

Spectre e Meltdown, arriva l’aggiornamento Apple iOS 11.2.2

Stamane, giovedì 11 gennaio 2018, Apple ha rilasciato vari aggiornamenti tra cui iOS 11.2.2 “consigliato a tutti gli utenti”.

Aggiornamento supplementare di macOS High Sierra 10.13.2 macOS High Sierra 10.13.2 8 gennaio 2018
Safari 11.0.2 (11604.4.7.1.6 e 12604.4.7.1.6) OS X El Capitan 10.11.6 e macOS Sierra 10.12.6 8 gennaio 2018
iOS 11.2.2 iPhone 5s e successivi, iPad Air e successivi, iPod touch (6a generazione) 8 gennaio 2018

L’aggiornamento servirà a mitigare gli effetti di “Spectre” e “Meltdown” ovvero le due vulnerabilità scoperte non più di una settimana fa e che rendono aperto un qualsiasi PC a malintenzionati. I bug riguardano i processori prodotti da Intel, Arm e Amd negli ultimi venti anni. In pratica, problemi di sicurezza per tutti i computer, tablet, smartphone presenti e venduti nel mondo sia Linux, Windows o Apple. Stamane l’aggiornamento di Apple per tutti i dispositivi per arginare le falle.
In particolare Meltdown interessa solo i processori Intel. Spectre, che ha due varianti, coinvolge sia Intel sia Arm e Amd. Entrambi sfruttano tecniche di ottimizzazione originariamente pensate per aumentarne le performance dei dispositivi (in gergo “esecuzione speculativa”).

Microsoft fa il punto sulle performance dei dispositivi informatici in relazione alle diverse falle di sicurezza. A spiegare il tutto è il vicepresidente Terry Myerson.

Nel caso di Meltdown e della prima variante di Spectre, gli interventi necessari a proteggere i computer hanno “un impatto minimo sulle performance”, spiega la compagnia. Ma per la seconda variante di Spectre l’impatto è percepibile. Con i processori prodotti nel 2016 e nel 2017, come gli Skylake di Intel, la gran parte degli utenti del sistema operativo Windows 10 non noteranno cambiamenti, perché il rallentamento è nell’ordine di millisecondi, scrive Myerson. Con i processori prodotti fino al 2015, come gli Haswell di Intel, “il rallentamento è più significativo”. Sui pc con Windows 10 “ci aspettiamo che alcuni utenti noteranno una diminuzione delle performance”, mentre sui pc coi sistemi operativi precedenti, Windows 7 e Windows 8, il calo delle performance sarà rilevato “dalla maggior parte degli utenti”.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

news-repubblic

G+

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi