Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Spazio: la NASA rivela un video inedito della Luna e della Terra

Durante la missione, Orion ha trascorso circa sei giorni in un’orbita distante attorno alla Luna.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlLa capsula spaziale Orion della NASA ha sorvolato la luna a meno di 130 chilometri dalla sua superficie lunedì, una manovra spettacolare che ha segnato l’inizio del viaggio di ritorno sulla Terra per questa prima missione del programma Artemis.

Effettuando questo sorvolo ravvicinato della superficie, il veicolo spaziale ha sfruttato l’attrazione gravitazionale della luna per spingersi sulla sua traiettoria di ritorno.

La comunicazione con la capsula è stata persa per 30 minuti mentre passava dietro il lato opposto della Luna, dove doveva sorvolare i siti di atterraggio della missione Apollo.

La spinta primaria del motore principale dell’unità di servizio europea, che aziona la capsula, è durata poco più di tre minuti.

Questa è stata l’ultima grande manovra per la missione. Quest’ultimo è partito lanciando il nuovo imponente razzo della NASA il 16 novembre, un viaggio che dovrebbe durare complessivamente 25 giorni e mezzo.

Ora Orion apporterà solo piccole correzioni alla sua traiettoria fino a quando non atterrerà nell’Oceano Pacifico al largo della città americana di San Diego domenica 11 dicembre alle 17:40 GMT (18:40 GMT). Verrà recuperato e issato su una nave della US Navy.

Durante la missione, Orion ha trascorso circa sei giorni in un’orbita distante attorno alla Luna.

Una settimana fa, questo nuovissimo veicolo spaziale ha battuto il record di distanza per una capsula abitabile, avventurandosi a più di 432.000 chilometri dal nostro pianeta, più lontano delle missioni Apollo.

La capsula non trasporta passeggeri e lo scopo di questa missione Artemis 1 è verificare che il veicolo sia sicuro per il futuro equipaggio.

L’obiettivo principale è testare la resistenza dello scudo termico di Orion – il più grande mai realizzato – quando entra nell’atmosfera terrestre a 40.000 km/h. Dovrebbe sopportare una temperatura pari alla metà di quella della superficie del Sole (2.800 gradi Celsius).

Con il programma Artemis, gli americani intendono stabilire una presenza permanente sulla Luna, per prepararsi a un viaggio su Marte.

La missione Artemis 2 porterà gli astronauti sulla Luna, senza farli atterrare lì. Tale onore sarà riservato all’equipaggio di Artemis 3, che atterrerà per la prima volta sul polo sud della Luna. Ufficialmente, queste missioni sono programmate rispettivamente per il 2024 e il 2025.

READ  L'iPad 9 (2021) in promozione è ideale per il profitto di un tablet iOS a prezzo ridotto