Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno video

Soluzioni cercasi per l’ex Inceneritore, via Di Domenico e via G. Cinque

Strade dissestate, carenza di fondi e soluzioni da trovare. Il coniglio dal cilindro dovrebbe farlo uscire il vicesindaco con delega alla manutenzione, Nunzio Senatore. Ma al nostro, povero e volenteroso amministratore, sembra manchi la bacchetta (quella magica, s’intende) e intanto il coniglio rischia di morire d’inedia!

Cava de’ Tirreni. Si canzona e si ironizza certo, eppure l’attuale situazione della viabilità cittadina su alcuni punti critici è più che problematica. Stanno tenendo banco, nel corso degli ultimi consigli comunali, le condizioni in cui versa via Gaetano Cinque interessata qualche anno fa da un fenomeno franoso che già aveva comportato il restringimento della carreggiata. Qualche mese fa, poi, l’installazione di una sbarra orizzontale per limitare il transito alle sole autovetture. Per far sì che la situazione rientri servirebbero dai 600 mila ai 700 mila euro, ha fatto sapere proprio Nunzio Senatore. E dove prenderli?

Via P. Di Domenico e gli altri cantieri

A questa si è aggiunto, nei giorni scorsi, il cedimento della strada provinciale nel tratto di via Pasquale Di Domenico, in località Sant’Anna: un’altra nota dolente che pure in più occasioni era spuntata in consiglio comunale e che ora è chiusa con una lunga transenna in cemento. Ma qui la competenza è di Palazzo Sant’Agostino, così come i lavori in corso per la bretella di via Vitale. Poi però ci sono quelli già finanziati e pronti per essere eseguiti su via Troisi, in località San Lorenzo.

…e l’ex inceneritore di via delle Arti e dei Mestieri?

Le buone notizie, anche se poche, fortunatamente non mancano: la scorsa settimana è stato annunciato l’avvio (fissato per il prossimo 13 febbraio) dei lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della viabilità di tre zone cittadine: viale Marconi, via Cimitero e – dulcis in fundo – la “tristemente nota” via delle Arti e dei Mestieri a Santa Lucia. Ma – ci siamo chiesti – e l’ex Inceneritore? Un’altra magia complicata che, ha ammesso Senatore, per ora non ha soluzione.

Scopri l'Autore

Giuseppe Ferrara

Giuseppe Ferrara

1 Commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!
  • scusate ma in tutti i paesi del mondo civili si abbatte se un opera ha cessato la sua vita utile o se non riutilizzabile diversamente.
    A Cava ci sono troppi immobili e infrastrutture da rivedere ponte di pregiato palazzo morrone inceneritore ex cinema ecc ecc ecc. la città è espressione di vita e per essere tale deve essere in continua evoluzione!

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi