Agro Nocerino EVIDENZA

Solidarietà: aiutiamo Alfonso ad acquistare l’esoscheletro

Alfonso

Da alcune ore sui social c’è un tam tam di solidarietà per aiutare Alfonso Peluso ad acquistare un esoscheletro che gli permetterà di tornare a camminare. Il Sindaco Cuofano: “Sono vicino alla famiglia”

Alfonso Peluso, originario di Nocera Superiore, ma residente a Castel San Giorgio, ha 38 anni e a causa di una mielite trasversa con tre lesioni midollari non può più camminare. Fino a due anni fa conduceva una vita normalissima: lavorava a Cava de’ Tirreni presso il reparto macelleria di una nota catena di supermercati e nel tempo libero viveva la sua famiglia: sua moglie Brigida, le adorate figlie e l’amore per i cavalli.

Oggi è costretto a stare fermo e l’unica speranza che gli consentirebbe di ritornare a camminare è un esoscheletro. Purtroppo, però, il costo di questo apparecchio è elevatissimo: 70mila euro. Dopo aver ricevuto un no dalla banca per un mutuo, la moglie del signor Peluso, spinta anche da amici e parenti, ha aperto un conto corrente presso l’ufficio postale di Nocera Superiore per poter ricevere un aiuto economico da chiunque volesse farlo.

Il Sindaco Giovanni Maria Cuofano: “Esprimo la mia totale vicinanza e solidarietà a nome di tutta l’Amministrazione comunale nei confronti del signor Alfonso Peluso e della sua famiglia. È proprio in momenti come questo che la comunità è chiamata a stringersi attorno a chi si trova in difficoltà“.

Se anche tu vuoi contribuire ad aiutare la famiglia Peluso a raggiungere l’obiettivo di poter acquistare un esoscheletro, puoi inviare una donazione attraverso un bonifico, con la causale “Aiutiamo Alfonso Peluso” sul Codice IBAN IT93A0760115200001047372766.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi