Gennaio 22, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

SNCB: abbonamento “Lavoro a distanza” in arrivo nel 2022

Il progetto pilota si è rivelato positivo. Gli abbonati ai “grandi conti” prima (secondo trimestre), e poi i privati ​​(fine anno) potranno adeguare il proprio abbonamento ferroviario in base alla quota di lavoro a distanza (due o tre giorni alla settimana).


Questo articolo è riservato agli abbonati

Giornalista nel dipartimento di economia

Tempo di lettura: 3 minuti

ilLa fase di sperimentazione condotta da giugno con 7 “grandi clienti” del settore pubblico e privato (grandi aziende che offrono abbonamenti SNCB ai propri dipendenti) si è rivelata soddisfacente. L’abbonamento flex-abo, l’avveniristico abbonamento “lavoro da casa” della Banca nazionale svizzera (SNCB) che si adatta al lavoro a distanza, vedrà la luce nel 2022. È un nuovo tipo di abbonamento, che funzionerà solo su smartphone. Si è classificato al primo posto per gli utenti di tutti i principali clienti (ovvero il 70% di circa 300.000 abbonati al lavoro da casa) possibilmente nel secondo trimestre dell’anno. Poi per i privati ​​(il restante 30%, ovvero circa 100.000 persone) tra l’inizio di settembre e la fine dell’anno. La Banca nazionale svizzera (BNS) ci assicura che vuole muoversi il più rapidamente possibile, ma i limiti sono principalmente tecnici.


Questo articolo è solo per gli abbonati

Scopri di più, 1 euro per 1 mese
(senza obbligo)

io beneficio

READ  Alla fiera di Dubai, Airbus ha affrontato un ordine per 255 velivoli sin dal primo giorno