Campania EVIDENZA Volontariato

Storie di Volontariato – a Siano attivi i volontari della Confraternita di Misericordia

confraternita di misericordia siano

Venti volontari impegnati nell’emergenza coronavirus nel comune di Siano. A Raccontarlo Anna Izzo, volontaria dell’associazione.

Anna in quali attività siete impegnati come Misericordia?
Sono diverse. La nostra associazione opera nel COC – Centro Operativo Comunale insieme all’ente Comune e alla PA Croce Azzurra di Siano. Siamo impegnati nella distribuzione della spesa solidale, con consegna di pacchi alimentari e beni di prima necessità.

Quante famiglie supportate?
In realtà in questa attività eravamo già attivi con la spesa SOSpesa. Seguivano 20 famiglie, ora con l’emergenza sanitaria siamo passati a 35 nuclei familiari.

Come raccogliete i beni alimentari?
Stiamo ricevendo diverse donazioni dalle attività commerciali del territorio: frutta, verdura, prodotti da forno e detersivi alla spina. Inoltre la nostra charity box viene svuotata ogni due, tre giorni. I cittadini si impegnano a riempirla con la loro spesa solidale e noi a raccoglierla e consegnarla. A volte sono proprio i commercianti a chiamarci per dirci che la scatola è piena di beni da raccogliere.

Altre attività?
Ci ha chiamato il Liceo Rescigno di Roccapiemonte per consegnare a casa degli studenti residenti a Siano 15 tra tablet e pc. Lo stesso abbiamo fatto, qualche giorno dopo, con l’Istituto comprensivo del paese consegnando libri ai bambini delle elementari. Siamo anche impegnati nella consegna dei farmaci per persone in difficoltà. Settimana scorsa siamo stati a Sarno per prendere farmaci ospedalieri da consegnare ad un cittadino di Siano.

Il vostro servizio 118 come procede?
Tutto nella norma. Devo dire che sono in netto calo le chiamate. Con l’emergenza Covid-19 non arrivano più telefonate di supporto medico generali come accadeva prima. Il segno che i cittadini hanno compreso l’importanza di questo servizio di primo soccorso.

Abbiamo allestito, inoltre, una nuova ambulanza di rianimazione e bariatrica che ha ampliato il nostro parco mezzi. Avremmo preferito inaugurarla come facciamo sempre con tutti i volontari; ma va bene così; l’importante è aiutare il prossimo.

L’intervista è tratta da Storie di volontariato in tempo di covid-19 realizzate da Sodalis – Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Salerno.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi