Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA Salerno

Segnala il furto alla polizia, chiamate i carabinieri non abbiamo auto per intervenire

Segnala

Altro colpo della criminalità in pieno centro cittadino. Nel tardo pomeriggio di ieri, ignoti hanno forzato la porta blindata e svuotato i cassetti di un’abitazione del borgo antico di Cava de’ Tirreni.

L’allarme è scattato quando il proprietario è tornato anzitempo a casa ed ha trovato il cilindro della serratura spezzato. Dopo aver ulteriormente forzato la porta, il presagio di quanto fosse accaduto, si è concretizzato ai suoi occhi. Gran parte dei cassetti erano stati aperti, svuotati di quel poco che aveva. Regali avuti da amici, qualche cadeaux ricevuto in occasioni speciali e nulla di più. Tutto rubato. Una casa, come tante di questi tempi, violata da deliquenti.

Dopo essersi reso conto del danno subito, il proprietario ha immediatamente contattato il locale commissariato. Ed ecco l’amarezza subentrare alla rabbia, chiamate i carabinieri perché non abbiamo auto disponibili per intervenire. Questa la risposta ottenuta. Non certamente la migliore risposta, ma tant’è che dopo qualche mezz’ora i militari, successivamente contattati, sono giunti a domicilio, un rapido sopralluogo e le scuse per il ritardo nell’intervento.

Una situazione che racconta di un territorio che ha bisogno di mezzi per combattere una criminalità scaltra e senza scrupoli che, armata di qualche cacciavite, riesce ad aprire una porta.

Sul fronte opposto, uomini e donne che, pur avendo giurato fedeltà alla legalità, non riescono a fare fino in fondo il proprio dovere.

Poi ci sono i cittadini inermi  che perdono via via i riferimenti cardine di uno Stato di diritto. Nel frattempo a Roma si pensa alla Legge elettorale e a come perpetuare un sistema sempre più lontano dal popolo che nel frattempo arranca.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: