Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Secondo la BBC, la Russia brucia grandi quantità di gas ogni giorno

Con i prezzi dell’energia in aumento in Europa, la Russia distrugge enormi quantità di gas ogni giorno, secondo la BBC. Gli esperti stimano che la cifra sprecata sia equivalente a 10 milioni di euro al giorno.

Tempo di lettura: 2 minuti

Con i prezzi dell’energia in aumento in Europa, la Russia sta bruciando grandi quantità di gas, secondo la BBC, sulla base di un’analisi dell’ufficio di ricerca Rystad Energy. La BBC cita esperti che affermano che il gas era destinato alla Germania.

Secondo la BBC, le prime segnalazioni di “razzi” sono arrivate da cittadini finlandesi oltre confine che all’inizio dell’estate hanno avvistato una grande fiamma all’orizzonte. Secondo gli esperti, secondo la BBC, si stima che ogni giorno vengano fumati 10 milioni di euro. La BBC afferma che gli scienziati sono preoccupati per la quantità di anidride carbonica rilasciata nell’atmosfera in questo modo, che potrebbe peggiorare lo scioglimento del ghiaccio artico.

La BBC ha anche affermato che il gas flaring si sta verificando in uno stabilimento a Portovaya, a nord-ovest di San Pietroburgo. È vicino al punto di origine del gasdotto Nordstream 1, che rifornisce la Germania. Da metà luglio, secondo la Russia, le forniture di gas attraverso questo gasdotto sono state limitate per motivi tecnici.

un esercizio “volontario”.

Tuttavia, la BBC sottolinea che la combustione è normale in tali fabbriche. Ma è soprattutto la dimensione a sorprendere gli esperti. Mark Davis, CEO di Capterio, un’azienda specializzata in soluzioni di accensione, ritiene che la pratica sia probabilmente volontaria, per motivi operativi. “Gli operatori sono spesso riluttanti a chiudere gli impianti perché temono che sarà tecnicamente difficile o costoso riavviare, e questo è il caso qui”.



Oltre alle emissioni di anidride carbonica, la combustione provoca emissioni di fuliggine. Il professor Matthew Johnson della Carleton University in Canada spiega che se questa fuliggine si trova più a nord, su neve e ghiaccio, accelera anche lo scioglimento del ghiaccio.

READ  La scoperta di uno strano tunnel vicino alla residenza dell'ambasciatore francese in Tunisia: "Lo scenario si addice a un film di Hollywood".