Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica video

Scuole, riordino rinviato. Passa: “Bene ma non benissimo”

Rinvio a sorpresa della proposta di ridimensionamento scolastico, l’amministrazione si concede tempo per approfondire la questione.

Malcontento da parte del delegato all’Istruzione, Enzo Passa: “Tra quattro mesi il problema si ripresenterà aggravato”. Il consigliere starebbe pensando di rimettere la delega.

Ieri pomeriggio, in risposta all’interrogazione del consigliere Marco Galdi in merito alla questione scuole e alle perplessità che aveva generato negli ultimi giorni, il sindaco Vincenzo Servalli ha annunciato che la proposta di ridimensionamento non sarà presentata all’attenzione della Provincia e della Regione nei termini di tempo fissati.

«La scadenza del 17 novembre – ha precisato Servalli – era perentoria solo per quelle scuole che hanno un numero di alunni inferiore alle 600 unità. Fortunatamente non c’è questo problema sul territorio cittadino. Il tempo che ci siamo concessi servirà a rivedere in maniera più approfondita la proposta di riordino e venire incontro alle esigenze rappresentate dalle mamme dei plessi di Santa Lucia, Sant’Anna e San Martino».

Passa prossimo a rimettere la delega?

Sembra però che a non digerire il boccone amaro del rinvio sia stato proprio l’autore della proposta di riordino. A quanto pare Enzo Passa, consigliere delegato all’Istruzione, è venuto a conoscenza solo in aula della decisione del sindaco e la cosa l’avrebbe alquanto indispettito e starebbe ora pensando di rimettere la delega all’istruzione. «Va bene così, abbiamo solo rinviato e aggravato il problema – ha precisato amareggiato Passa –. Presentare la proposta tra quattro mesi significherà prevedere l’attuazione del riordino per l’anno scolastico 2019/20, e con il calo demografico e la diminuzione delle iscrizioni rischiamo di dover chiudere qualche plesso e disporre cinque istituti comprensivi al posto di sei, con tutte le conseguenze che ne deriveranno».

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: