Attualità Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno Salute Scuola

Scuole chiuse, genitori no-DAD all’attacco: «Diffidiamo il sindaco Servalli»

Dopo la protesta di questa mattina, l’avvocato Gennaro Avagliano si è fatto portavoce delle rimostranze no-DAD.

Cava de’ Tirreni. Una bambina seduta nel suo banchetto, all’ombra di Palazzo di Città. Così i genitori no-DAD hanno avviato questa mattina una protesta silenziosa contro la decisione del sindaco Vincenzo Servalli di tenere chiuse le scuole.

Il primo cittadino – considerato l’elevato numero di contagi in città – ha rinviato, infatti, il rientro tra i banchi di scuola a lunedì prossimo, 12 aprile con la speranza che la situazione possa migliorare.

L’avvocato Gennaro Avagliano si è fatto portavoce delle rimostranze sottolineando la necessità di garantire il diritto allo studio soprattutto dei più piccoli.

«I presupposti non giustificano il provvedimento di Servalli – ha spiegato l’avvocato Avagliano –. I dati da cui ha attinto Servalli sono indicativi e non dimostrano la presenza, oltre una certa soglia, di varianti al Covid19 nella popolazione scolastica».

Intanto lo stesso avvocato si è reso disponibile ad aiutare quanti vogliano farsi promotori di una diffida all’indirizzo del sindaco e del Prefetto. L’obiettivo è fare in modo che il sindaco rispetti le disposizioni nazionali in materia di ripresa dell’attività scolastica in presenza.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi