Cava de' Tirreni EVIDENZA

Scuola Passiano. Slitta il ritorno a scuola degli alunni del “G. Pisapia”

riaprire

Cava de’ Tirreni. Slitta il ritorno a scuola degli alunni del “G. Pisapia” di Passiano.

Annunciata per oggi, al termine dell’incontro tenutosi con i genitori degli alunni venerdì scorso, l’ordinanza del Sindaco Vincenzo Servalli per disporre la ripresa delle attività scolastiche degli alunni, potrebbe arrivare, invece, nella giornata di domani. In tal caso il ritorno a scuola degli alunni potrebbe concretizzarsi a mercoledì. Continuano infatti gli incontri con le parti interessate per cercare di venire incontro alle esigenze di tutti. Oggi pomeriggio un nuovo incontro tra l’Amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore Nunzio senatore e dal consigliere Luca Narbone, con dirigente e insegnanti del plesso scolastico di Passiano si è tenuto presso l’istituto della “Giovanni XXIII. Per quanto riguarda i doppi turni, sebbene siano state vagliate tutte le proposte, per i primi tempi sembrano impossibili evitare. Intanto il piano preliminare di riorganizzazione delle classi prevede la dislocazione di sei classi delle scuole medie presso la sede centrale della scuola Giovanni XXIII, nove delle elementari alla “Balzico” e le materne tra San Lorenzo e Sant’Arcangelo. La “Balzico”, tuttavia, richiede interventi di adeguamento importanti che potrebbero richiedere non meno di 45 giorni. Per quanto riguarda le navette, l’Amministrazione comunale ha già allertato il servizio scolastico. Tuttavia servirà, poi, verificare il numero di genitori che vorranno servirsene per i propri figli attraverso degli appositi moduli di adesione.

Disagi per la frazione

Disagi, intanto, anche per la chiusura del centro anziani (che conta circa 150 iscritti) e per l’ufficio postale. Per quest’ultimo, si attende di conoscere le disposizioni di Poste Italiane, con la quale l’amministrazione ha già preso contatti per trovare una soluzione in tempi brevi considerando che a inizio mese si potrebbero creare non pochi disagi per gli anziani della frazione per il pagamento delle pensioni. “Abbiamo fatto richiesta– precisa il Primo Cittadino –di un’unità mobile da poter installare al centro o nei pressi della piazza di Passiano così da poter ripristinare il servizio quanto prima».

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi