Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica video

Scuola Passiano, Servalli: “Almeno un anno per i lavori. Cercheremo di evitare ai bambini i doppi turni”

Cava de’ Tirreni. Ci vorrà almeno un anno e mezzo per risolvere i problemi di sismicità riscontrati al plesso scolastico della frazione di Passiano.

Un progetto esecutivo già c’è, bisogna solo trovare i fondi necessari per poterlo realizzare. Intanto l’amministrazione accelera i tempi e già si prepara a pubblicare il bando di affidamento dei lavori che dovranno essere eseguiti. A fare chiarezza sull’ordinanza di chiusura diramata nella giornata di lunedì e a come verrà gestita la situazione fintanto che il plesso sarà inaccessibile, è stato il sindaco Vincenzo Servalli. «Avevamo già da tempo, su segnalazione dei tecnici del comune, una attenzione sulla scuola che presentava delle criticità – ha spiegato il primo cittadino –. Fortunatamente avevamo candidato già il plesso, con tanto di progetto esecutivo, alla possibilità di accedere a dei finanziamenti necessari a interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza. La necessità che ci venga finanziato l’intervento ora è più impellente. Fissato infatti a 1 il valore minimo del coefficiente di sicurezza sismica di un edificio, è emerso che tale dato a Passiano è di 0,14. Troppo basso: tanto è vero che è stato messo in rilievo come anche un lieve sisma potrebbe generare il collasso della struttura. A fronte di questa relazione non ho potuto, responsabilmente, come sindaco e come padre di famiglia, consentire che 308 ragazzi (materne elementari e medie), personale docente e non docente potesse frequentare quell’istituto».

Servalli: “La priorità al momento resta proprio smistare gli alunni che frequentano il plesso”

Al di là di finanziamenti e lavori, la priorità al momento resta proprio smistare gli alunni che frequentano il plesso e permettere loro di proseguire l’anno scolastico. «Per ora – ha spiegato Servalli – ci organizziamo con i doppi turni. Ma abbiamo individuato aule da attrezzare per evitare che la situazione si protragga per troppo tempo. Si tratta di nove aula alla scuola media “Alfonso Balzico”, che hanno bisogno di una rapida messa a punto (pavimenti, infissi, pulizia) in somma urgenza sono stati fatti i sopralluoghi e in un mese saranno disponibili. In collaborazione con dirigenti scolasti e parrocchie, poi, stiamo cercando soluzioni per le sei classi delle scuole medie. Mi rendo conto che c’è un disagio, mi dispiace. Ma abbiamo il compito di prevenire queste situazioni. Ridurremo al massimo i tempi, fortunatamente c’era già il progetto esecutivo pronto. Ho dato mandato agli uffici di redigere già il bando per l’assegnazione dei lavori di messa in sicurezza. In un anno, massimo un anno e mezzo, contiamo di portare a termine l’intervento».

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi