Agro Nocerino Cronaca EVIDENZA Scuola

Scuola in presenza: decisioni differenti nei Comuni dell’Agro

scuola in presenza

Scuola in presenza per infanzia e prime classi delle primarie, i comuni dell’Agro “oscillano” tra la prossima settimana e gennaio

Il ritorno alla scuola in presenza è tra le priorità degli amministratori locali. L’analisi delle curve di contagio sta portando i sindaci a fare valutazioni che, di volta in volta, rinviano il ritorno in classe degli alunni. Almeno dei più piccoli. Dunque, quelli che frequentano la scuola dell’infanzia – fascia 0-6 anni – e le prime classi della scuola primaria.

Di volta in volta, quindi, i numeri relativi ai casi di Covid-19 nei diversi centri della Valle del Sarno stanno inducendo i primi cittadini a differire la ripresa della regolare attività didattica.

Differenti restano comunque le valutazioni tra le varie città dell’Agro, che hanno disposto ad oggi provvedimenti che “oscillano” tra la prossima settimana e il prossimo mese di gennaio.

La ripresa dopo le festività natalizie

A Pagani il sindaco Lello De Prisco, con un’ordinanza emanata nelle scorse settimane, aveva già stabilito il ritorno in presenza per il prossimo 11 gennaio. Una scelta che ha anticipato notevolmente quanto poi deciso nelle ultime ore da alcuni suoi omologhi. E l’ordinanza non aveva mancato di suscitare numerose polemiche.

Si ritornerà in classe dopo la lunga pausa natalizia in altri tre centri dell’Agro. I sindaci di San Marzano sul Sarno e San Valentino Torio hanno prolungato lo stop al 22 dicembre, in concomitanza dunque con l’inizio delle festività natalizie. Rinviando quindi di fatto a gennaio. E lo stesso orientamento avrà il Comune di Siano.

Ritorno in classe dalla prossima settimana

Gli altri sindaci del comprensorio, almeno fino a oggi e fino a eventuali nuove ordinanze, hanno disposto il ritorno in classe a partire dal 9 dicembre. Subito dopo il ponte dell’Immacolata, ci sarà la ripresa dell’attività in presenza a Nocera Inferiore, Roccapiemonte, Angri e Sarno.

Così come a Nocera Superiore, che almeno “sulla carta” tiene fede all’ordinanza relativa allo stop fino a domani 4 dicembre. Dunque, considerando anche il weekend e il ponte dell’Immacolata, anche nella città del Battistero il rientro è previsto da mercoledì 9 dicembre.

Più a lunga gittata il provvedimento preso dal sindaco di Corbara. Lo scorso 20 novembre il primo cittadino aveva disposto la ripresa dell’attività in presenza da lunedì 14 dicembre prossimo.

Le decisioni restano comunque in continuo divenire. A più riprese, infatti, i primi cittadini del comprensorio hanno sottolineato di basare le proprie valutazioni dai numeri del contagio. Oltre ovviamente al continuo confronto con i dirigenti scolastici per tutto quanto concerne le misure di prevenzione da adottare.

Tags

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi