Attualità Europa e Mondo EVIDENZA video

Scrivere un curriculum vitae, ecco il lavoro dei “cercatori di lavoro”

“Cercare un lavoro” è un lavoro. Ore e ore passate sul web a compilare form per la registrazione dei propri dati sulla banca dati di società interinali. Fare attenzione alle date, alle lettere di presentazione e a non essere autocelebrativi.

Alla fine della giornata stanca come un ordinario lavoro. Cercare occupazione non è cosa facile, anche se stando principalmente (o almeno nella fase iniziale) dietro ad una tastiera davanti ad un monitor. Ci sono vari strumenti che possono aiutare, ad esempio, alla compilazione di un curriculum europeo. In pratica un formato unanimemente condiviso per avere spazi e parole condivise. Come scrivere un curriculum? Una domanda che attira sempre molta attenzione, la risposta più ovvia è: con tanto buon senso.
E, tanto per essere chiari, sul curriculum bugie o errori grammaticali non sono consentiti. Incoerenze logiche, da evitare. Esempio: se collabori con un’azienda francese da tre anni e scrivi di avere una conoscenza “elementare” della lingua estera e devi ammettere che delle due l’una. O specifichi che tipo di collaborazione o rivedi il grado di preperazione della lingua. Esempio, una cosa è dire che sei un dipendente Sky un’altra è essere “venditore dei prodotti aziendali di Sky”.

Andiamo per gradi, scrivere il tuo curriculum vitae (si legge /curriculum vite/ ed è latino).

Eures è un portale dedicato a chi ricerca un’occupazione ed al datore di lavoro. E’ un network di ricerca lavoro voluto dalla Commissione europea. Consente a te di compilare online il tuo curriculum vitae (o CV) a partire dal nome. Il primo passo è registrarsi al portale Eures creando un account. Tranquillo, il servizio è gratuito da sempre e lo sarà per sempre. Scrivi tutto quanto è utile a far capire chi sei e quali sono i tuoi obiettivi lavorativi ed economici. Molti si vergognano di dichiarare quanto vorrebberoi guadagnare poi magari sono i primi a lamentarsi di non essere pagati o sfruttati. Ci vuole chiarezza. Vuoi lavorare? Devi essere pagato. Quanto vuoi guadagnare lavorando 8 ore al giorno, 5 giorni su 7 dietro ad una scrivania? 1’400 euro al mese nette? Bene, il datore di lavoro legge queste informazioni e il tuo cv, potrà così dare una prima “quotazione”.

Una volta registrato su Eures devi creare il tuo CV.

Ad oggi il portale riferisce fi contenere 1’569’364 offerte di lavoro e 374’182 CV. A leggere i curriculum ci sono 11’361 Datori di lavoro in tutta Europa e la struttura è composta da 988 Consulenti EURES pronti a darti una mano anche in live chat. Creando un account come candidato alla ricerca di un impiego su EURES, potrai creare il tuo CV online per renderlo reperibile da parte dei datori di lavoro in tutta Europa, ricevere le più recenti offerte di lavoro che corrispondono al tuo profilo e molto altro. Se invece sei un datore di lavoro iscrivendoti su EURES, potrai cercare i CV che corrispondono ai requisiti richiesti e visualizzare, salvare e organizzare i candidati per semplificare il processo di selezione.

Al termine dell’operazione il tu curriculum è pronto, avrai la possibilità di poterlo scaricare in formato PDF o DOC (Word).

Ricordati sempre di tenerlo aggiornato e non inserire proprio tutto tutto tutto. Il CV deve essere coerente con quello che vuoi fare da grande. Vuoi diventare giornalista sportivo o di “nera”? Se sul CV scrivi di passare molte ore in biblioteca o a cucinare, credimi, c’è qualcosa che non va. Come scrivere quello che veramente serve? Prima di compilare il form di EURES prendi un bel foglio di carta ed una penna, scrivi tutto quello che hai fatto, dalla cosa più recente a quella più vecchia. Non eliminare attività solo perché non sono remunerate o perché sono a nero, un datore di lavoro conosce molto bene i compromessi ai cui bisogna sottomettersi oggigiorno per riempire il portafoglio. Nei fatti, avere già lavorato, a nero o meno, è comunque un’esperienza che va sempre inserita

Pensare al proprio CV è un lavoro verso noi stessi che richiede, solo all’inizio, tempo e pazienza. A fine giornata ti sentirai stanco, ma soddisfatto. Prossimo appuntamento come rendere il tuo curriculum maggiormente competitivo.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi