Agro Sarnese Nocerino Campania EVIDENZA Salerno

Sarno, dopo il cedimento del soffitto, il Consiglio di Istituto decide per il trasferimento in altro plesso

Dopo il crollo di parte del soffitto in un’aula al secondo circolo didattico di Serrazzeta sono state dichiarate inagibili due aule ed in più l’atrio della scalina.

Sarno Ieri il sit in di protesta in via Provinciale Amendola con cartelloni e striscioni a chiedere controlli capillari e garanzie sulla sicurezza. “Non mandiamo i nostri figli a scuola in un edificio dichiarato in parte inagibile ed a rischio”. Così i genitori dinanzi ai cancelli. “Già una volta ci hanno rassicurato – ha spiegato Daniela rappresentante dei genitori – Ed è venuto giù il soffitto. Chi risponderà di questa tragedia sfiorata. La fortuna è che sia accaduto di notte. I nostri figli non sono al sicuro ”.

A farle eco un’altra rappresentante. “I banchi sono stati distrutti dal crollo. Noi chiediamo la chiusura immediata della scuola fino al ripristino completato ed al successivo collaudo. Siamo giunti alla conclusione che i sopralluoghi all’inizio dell’anno scolastico siano stati fatti con superficialità”. Infiltrazioni e cedimenti, problemi strutturali per le scuole. Controlli e verifiche ad ampio raggio ed ora sotto la lente di ingrandimento anche la scuola elementare di Lavorate, a pochi passi, dove il soffitto dei bagni e di diverse aule sono segnati da grosse infiltrazioni.

Intanto ieri sera nel corso del consiglio di istituto, docenti e genitori hanno di comune accordo deciso di far continuare le lezioni didattiche in un altro plesso, non ritenendo consono accogliere i bambini in una scuola con in atto lavori di messa in sicurezza. I bambini saranno trasferiti nella struttura di Cappella Vecchia.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi